Smantellata banda di trafficanti di droga: 5 arresti anche nel Chietino

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

5018

FOGGIA. Una presunta banda di trafficanti che dall'Olanda importavano stupefacente. Giunta in Puglia la droga ripartiva per l'Abruzzo.
SAN SEVERO (FOGGIA). Un gruppo di trafficanti di sostanze stupefacenti, che agiva nel territorio del comune di San Severo e che riforniva il mercato della provincia di Foggia, del Molise e dell'Abruzzo, è stato smantellato in un'operazione, tuttora in corso, dei carabinieri del Comando provinciale di Foggia che hanno arrestato 31 persone e ne cercano altre sei.
Sono impegnati nell'operazione oltre 150 carabinieri, con unità cinofile e un elicottero.
Le indagini, condotte dalla compagnia di San Severo e coordinate dalla procura della Repubblica di Foggia, hanno consentito di accertare che gli inquisiti, grazie a contatti con persone di nazionalità marocchina, radicati in Spagna ed in Olanda, si approvvigionavano di cocaina direttamente nei Paesi Bassi.
Secondo gli investigatori, il gruppo disponeva di una base logistica in una località della Germania, a circa 65 km dal confine con l'Olanda, ove i corrieri potevano predisporre le autovetture impiegate per il trasporto, ricavando appositi vani per nascondere lo stupefacente. Il giro d'affari del gruppo è stato stimato in circa 200.000 euro al mese.

03/03/2009 10.07

31 ARRESTI

Trentuno sono le persone arrestate in un blitz messo a segno questa mattina dai carabinieri di San Severo e del reparto operativo di Foggia, con l'accusa di aver importato, detenuto e spacciato cocaina ed hashish: droga che sarebbe stata venduta non solo in provincia di Foggia ma anche nel Molise e nella provincia di Pescara.
Le indagini del blitz, denominato Amsterdam, hanno preso il via nel dicembre del 2006 e hanno scoperto che gli arrestati si recavano, tramite corriere, in Olanda e nei Paesi Bassi, dove acquistavano chili di cocaina grazie ad intermediari di origine nordafricana.
Inoltre i corrieri potevano contare anche su una base operativa in Germania grazie ad alcuni parenti degli arrestati che, da anni, vivevano nel paese straniero. Secondo quanto accertato dai militari in sei mesi gli indagati avrebbero effettuato sette viaggi internazionali portando a San Severo ogni volta oltre tre chili di cocaina.
La droga, una volta giunta in Capitanata, veniva tagliata e poi smerciata a San Severo, in altre zone della provincia di Foggia, ma anche in diverse province dell'Abruzzo.
Oltre duecento mila euro il giro d'affari mensile dell'illecita attivita'. Tra le persone arrestate, anche alcune donne, che spesso venivano utilizzate anche come corrieri e alcuni minori la cui posizione e' stata trasmessa alla procura dei minori di Bari. 31 le persone arrestate, di cui sei hanno ottenuto gli arresti domiciliari: due, invece, i latitanti mentre tre sono i mandati di cattura internazionale che dovrebbero essere eseguiti nelle prossime ore. Alla conferenza stampa di questa mattina ha preso parte anche il procuratore capo Vincenzo Russo che ha ricordato che il controllo del territorio da parte delle forze dell'ordine c'e' sempre.
«Quello che manca - ha detto Russo - e' magari il controllo da parte di altre istituzioni, come il controllo sociale, politico e della famiglia».

5 PERSONE ARRESTATE NEL CHIETINO

Sono cinque le persone arrestate dai carabinieri nel Chietino nell'ambito dell'operazione antidroga denominata "Amsterdam", condotta dalla procura della repubblica di Foggia. Si tratta di Michele Fiore, 39 anni, di Vasto (Chieti), Davide Martignetti, 36 anni, nato a San Severo (Foggia), ma residente a San Salvo, posto ai domiciliari. Ordine di custodia cautelare anche per la sua convivente, una giovane donna rumena, fermata col suo compagno nel maggio 2007 alle porte di San Salvo con un carico di oltre tre chili di droga. Tra gli arrestati ci sono anche Rodolphe Pinto, 45 anni, nato a Napoli ma residente a San Salvo e Antonio Torricella, 35 anni, residente anche lui a San Salvo, dove si trova ai domiciliari. Nell'inchiesta c'e' anche un indagato, B.D., 50 anni, residente nella cittadina industriale del Chietino, la cui posizione sarebbe tuttavia marginale. Per tutti l'accusa e' di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Gli arresti sono stati eseguiti dai carabinieri della compagnia di Vasto in collaborazione coi colleghi della compagnia di San Severo (Foggia) e del nucleo cinofili del comando Regione Abruzzo di Chieti.

03/03/2009 17.52