Cugnoli, è partita la raccolta differenziata "porta a porta"

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

664

CUGNOLI. Raggiunto in quindici giorni il 40% di raccolta differenziata.


Dati positivi a Cugnoli, dove da alcune settimane, è iniziato il servizio porta a porta voluto dall'amministrazione Chiola per dare ordine alla raccolta differenziata dei rifiuti oggi più che mai necessaria ed indispensabile.
Mastelli e bidoni di diverso colore, prelevati in giorni stabiliti della settimana davanti a porte e portoni dagli operatori della ditta incaricata dal Comune, sono stati infatti consegnati alle famiglie e alle attività commerciali del paese che hanno risposto, senza troppe difficoltà, alle nuove modalità di raccolta.
«Gli impianti tradizionali per lo smaltimento sono ormai all'esaurimento, cresce costantemente la produzione procapite del rifiuto e il suo conferimento in discarica non è più accettabile né dal punto di vista ambientale, né dal punto di vista economico (sono in continuo aumento i costi di conferimento)», ha spiegato il primo cittadino di Cugnoli, Lanfranco Chiola.
«Chiedo ai miei concittadini pazienza e collaborazione nella convinzione che la raccolta differenziata tradizionale, con i cassonetti stradali non è più adeguata per raggiungere i livelli di raccolta differenziata previsti dalla legge, pertanto l'unica soluzione è differenziare i rifiuti con il sistema di raccolta domiciliare».
E se per chi già abitualmente separa correttamente i rifiuti, si tratterà semplicemente di estendere alla frazione organica le buone abitudini acquisite, senz'altro il nuovo sistema rappresenta una rivoluzione anche per coloro che sinora non hanno praticato la raccolta differenziata e che, d'ora in poi, saranno “obbligati” a farlo.

25/02/2009 11.38