Montesilvano, «una nuova parrocchia su corso Strasburgo»

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

2648

Montesilvano, «una nuova parrocchia su corso Strasburgo»
MONTESILVANO. Si è discusso ieri mattina, nel corso di una riunione in Sala Giunta, l’ubicazione della nuova sede della parrocchia di San Giovanni Apostolo.

La chiesa si trova attualmente in viale Europa ma è costretta a trovare una nuova locazione a causa del numero sempre più crescente di fedeli residenti nel quartiere Pp1.
La parrocchia infatti grazie all'intensa attività pastorale richiede nuovi locali destinati ai giovani.
All'incontro hanno preso parte l'assessore all'Urbanistica Mimmo Di Giacomo, il dirigente del settore urbanistico Gianfranco Niccolò, il cavaliere Michele D'Andrea, il parroco di San Giovanni Apostolo don Giancarlo, gli architetti Schiena, Mattioli e Feliciani e alcuni abitanti del quartiere.
Tutti d'accordo sulla scelta dell'amministrazione comunale e del gruppo D'Andrea, il quale già da tempo aveva ceduto un terreno nella zona in questione, dell'ubicazione della nuova chiesa sulla piazza principale di corso Strasburgo.
Ai tecnici ora spetta l'adeguamento del progetto sull'area scelta e tra due settimane si svolgerà l'incontro definitivo che darà l'ok per avviare l'iter di cessione dell'area alla parrocchia che, a sua volta, si dovrà attivare a reperire i fondi Cei dell'otto per mille per eseguire l'opera.
Il progetto prevede due ingressi principali, da una parte è stato un sagrato imponente e dall'altro l'ingresso per il centro di aggregazione giovanile che avrà numerose stanze per le varie attività dei gruppi parrocchiali.
«L'amministrazione comunale – ha spiegato l'assessore Di Giacomo - da tempo aveva pianificato la cessione di un'area da destinare alla parrocchia di San Giovanni Apostolo per far sì che sorgesse la nuova chiesa nell'oramai popoloso quartiere del PP1. Oggi cerchiamo di dare centralità all'edificio, riposizionandolo al centro della grande piazza, riuscendo in questo modo a valorizzare al meglio tutta l'area interessata. Dal progetto esecutivo presentato si evince la realizzazione di una struttura moderna ma al tempo stesso funzionale ed elegante, che servirà al quartiere non solo come luogo di culto ma anche e soprattutto come luogo aggregativo per le numerose famiglie ed i molti giovani del quartiere».

19/02/2009 12.34