Sportello Antiusura, altri fondi per famiglie in difficoltà

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

962

ABRUZZO. Lo Sportello Regionale Antiusura Adiconsum interviene con 13.000 euro in favore di una famiglia di Pescara gravemente indebitata.


Con questo ultimo intervento la somma concessa a 44 famiglie abruzzesi sale 500.500 euro.
Per altre 70 famiglie che si sono rivolte allo sportello antiusura non c'è stato nulla da fare a causa dell'eccessivo indebitamento.
Il sovraidebitamento, complice la crisi economica, colpisce e affonda una famiglia di Pescara di quattro persone (genitori e due figli maggiorenni studenti) già fiaccata da un grave problema di salute che ha interessato per alcuni anni il capofamiglia, unico reddito disponibile.
La mancanza di entrate protrattasi per un anno intero ha impedito di rimborsare le rate di alcuni prestiti personali necessari per lavori di straordinaria manutenzione dell'appartamento, concessi da finanziarie. La rete familiare è intervenuta con la necessaria solidarietà, ma non è riuscita ad arginare lo squilibrio fra entrate e uscite.
Il Fondo è intervenuto salvando la famiglia dagli strozzini. I 13.000 euro saranno rimborsati al fondo in 60 rate.
Per accedere al Fondo Antiusura occorre che il richiedente dimostri: l'effettivo stato di bisogno, la capacità di rimborso, di non essere indebitato per più di 25.800 euro.
Va sottolineato che il Fondo si rivolge esclusivamente alla famiglia, con esclusione delle attività commerciali/imprenditoriali.
Le richieste vanno fatte all'Adiconsum Abruzzo, Corso Vittorio Emanuele 50 – Pescara. - Tel. 085.299114.

18/02/2009 16.37