Rifiuti, adesso Pescara punta sulla raccolta porta a porta

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

867

PESCARA. Estendere la raccolta differenziata, anche quella porta a porta, e aumentare il numero delle strade dove la pulizia avviene in modo meccanizzato.


Sono questi gli obiettivi del Comune e della Attiva, come annunciato dal sindaco reggente Camillo D'Angelo e dal direttore della società, Massimo Del Bianco.
Nel dettaglio la raccolta differenziata prenderà il via proprio oggi presso il mercato coperto di via Muzii e, dopo una breve sperimentazione, si passerà al mercato di via dei Bastioni.
Per quanto riguarda gli altri mercati ha preso il via un servizio di raccolta specifico dei rifiuti abbandonati dai commercianti al termine della vendita.
Il porta a porta sarà presto esteso, invece, ad altre mille famiglie nella zona dei colli: a fine mese comincerà la distribuzione delle attrezzature per differenziare i rifiuti domestici.
In questo modo il servizio arriverà a coprire 25mila utenti.
Si e' anche parlato della futura attivazione del porta a porta nella zona di Fontanelle, al confine con San Giovanni Teatino.
Sarà inoltre eseguita, annuncia Attiva, una campagna di sensibilizzazione rivolta ai commercianti del centro, per il riciclo di carta e cartone e sarà avviata la raccolta degli oli vegetali (come l'olio di frittura) attraverso il posizionamento di tre contenitori a San Silvestro, villaggio Alcyone e ai Colli e alcuni contenitori di piccole dimensioni nei condomini.
Per quanto riguarda la pulizia delle strade, a marzo il servizio notturno sarà esteso anche su alcune vie di Pescara Sud, San Donato, Villa del Fuoco e Colli.
Sulle strade interessate entrerà in vigore il divieto di sosta in determinati giorni per consentire ai mezzi della Attiva di muoversi agevolmente.

18/02/2009 10.18