Emiliano Di Matteo lascia la carica di sindaco di Ancarano

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

668

ANCARANO. Emiliano Di Matteo, neo consigliere regionale, ha rimesso la carica di sindaco durante la seduta pomeridiana del Consiglio Comunale tenutasi sabato 14 febbraio.
Una scelta obbligata per incompatibilità con l'elezione avvenuta nel dicembre scorso.
Al suo posto subentra il vicesindaco Alfonso Del Cane, da qualche giorno investito di questo compito, che va a sommarsi alle deleghe consegnate nelle sue mani, da otto anni a questa parte, ai lavori Pubblici e all'Urbanistica.
Del Cane subentra alla vice-sindaco Virginia Capoferri che ha rimesso le sue dimissioni - come ha spiegato durante la seduta consigliare - «Perché non ho intenzione di propormi alle prossime elezioni e, quindi, mi è sembrato giusto farmi da parte e fare lavorare chi vuole andare avanti ed intende poter essere messo alla prova».
La Giunta si presenta completamente rinnovata ed ampliata.
Al posto del sindaco Di Matteo e dagli assessori Del Cane e Capoferri, a guidare le sorti amministrative di Ancarano fino al prossimo 6 giugno, ci sono, oltre al vice sindaco Del Cane, in qualità di assessori, Giulio Iaconi (Manutenzione del Patrimonio e Personale), Lolita Barcaroli (Istruzione e Cultura) e Cadia Viola (Sociale, Ambiente e Sport).
Di Matteo, dopo aver presentato i nuovi amministratori ha voluto ringraziare tutti coloro che hanno lavorato al suo fianco per otto anni, a partire dai consiglieri di maggioranza e minoranza delle due consiliature, la struttura comunale e in modo particolare i concittadini «con i quali ho avuto un continuo rapporto quotidiano – ha spiegato - e che mi hanno riservato anche quella fiducia e rispetto tale da accompagnarmi e sostenermi in questi due mandati».
«Lascio un Comune libero da contenziosi amministrativi e giudiziari – ha continuato – I problemi trovati al mio arrivo sono stati tutti risolti e non ce ne sono altri all'orizzonte. Il lavoro che ho svolto è sotto gli occhi di tutti: dalla variante al Piano Regolatore, pervenuta dopo anni di attesa e lontano dagli appuntamenti elettorali, dal consolidamento del centro storico alla realizzazione della Cittadella dello Sport. Nel mio bilancio ci sono anche le infrastrutture realizzate nelle frazioni, il restyling del Parco della Rimembranza e tante altre opere pubbliche. In questi giorni è stato messo a punto il Bilancio nel quale è prevista la totale esenzione dagli oneri per le persone disabili e l'incremento della spesa sociale».
Il vice sindaco Alfonso Del Cane, nel chiudere l'assise, ha voluto ringraziare Di Matteo a nome di tutti i consiglieri per il lavoro svolto sottolineando che sostituire la sua figura non sarà un compito facile.

17/02/2009 10.37