Credito sportivo, protocollo d’intesa con Ics e Coni

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1051

TERAMO. Per potenziare gli impianti sportivi sul territorio previsti mutui a condizioni particolarmente agevolate con un abbattimento del tasso d’interesse dello 0,70% per gli enti locali e dell’1% per i soggetti privati
Un protocollo d'intesa per incrementare e migliorare gli impianti sportivi in provincia sarà sottoscritto domani, martedì 17 febbraio, alle ore 15,30, nella sala consiliare dell'ente, tra Provincia di Teramo, Istituto per il credito sportivo e Coni.
Alla firma interverranno il Presidente, Ernino D'Agostino, l'assessore allo Sport Rosanna Di Liberatore, il direttore generale dell'Istituto per il credito sportivo Maria Lucia Candida, i presidenti regionale e provinciale del Coni Ermano Morelli e Italo Canaletti e Franco Vollaro, esperto di impianti sportivi in ambito nazionale. Parteciperanno anche Comuni e federazioni sportive.
L'intesa prevede che l'Istituto, nel limite della somma complessiva di dieci milioni di euro e per una durata di tre anni dalla firma del protocollo, si impegni a concedere mutui a tassi particolarmente agevolati, oltre che alla Provincia, ai Comuni e alle federazioni o alle singole associazioni sportive che ne facciano richiesta.
I mutui devono essere finalizzati alla costruzione, all'ampliamento, al completamento e alla messa a norma di impianti sportivi, ivi compresa l'acquisizione delle relative aree, e all'acquisto di immobili da destinare ad attività strumentali rispetto a queste.
È previsto un abbattimento del tasso d'interesse per gli enti locali (Comuni e Comunità montane) dello 0,70% e per i soggetti privati (associazioni, società, federazioni, enti di promozione sportiva) dell'1%.
I mutui saranno concessi per l'importo riconosciuto congruo a giudizio insindacabile dell'Istituto, il quale terrà presente a tal fine il parere tecnico espresso sul progetto dal Coni e l'assenso della Provincia alla richiesta.
Il Coni si impegna a fornire la consulenza tecnica ai fini della programmazione degli interventi, nonché della progettazione degli impianti.
La Provincia svolgerà un ruolo di coordinamento e di programmazione degli interventi nei confronti dei soggetti richiedenti, in particolare dei Comuni di minori dimensioni del territorio provinciale.
Sui finanziamenti concessi in favore dei Comuni del proprio territorio, inoltre, la Provincia si riserva la facoltà di intervenire con un contributo in conto interessi che sarà determinato in base alle disponibilità di bilancio nel corso del triennio di validità del protocollo. L'ente, infine, avvalendosi del sostegno e della collaborazione del Coni e dell'Istituto, potrà promuovere anche iniziative tese sia alla formazione di operatori esperti nella gestione di impianti sportivi sia alla redazione di studi preliminari di fattibilità.
«Il protocollo che andiamo a firmare – afferma il Presidente, Ernino D'Agostino – parte dall'esigenza di promuovere il miglioramento degli impianti a disposizione della collettività e, concomitantemente, di concretizzare tutti quei progetti che possono aiutarci a rimuovere gli ostacoli per la più ampia diffusione della pratica sportiva».
«Grazie a questo accordo – aggiunge l'assessore allo Sport, Rosanna Di Liberatore – si pongono le basi per coordinare le azioni di tutti i soggetti che, a livello istituzionale e non, sono chiamati a migliorare e a potenziare i luoghi in cui si pratica lo sport. Il nostro auspicio è quello di poterne aumentare il numero e il livello qualitativo».

16/02/2009 12.56