Antenne San Silvestro, «vinti tutti i ricorsi su abbassamento limiti emissioni»

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1268

PESCARA. Sono state pubblicate oggi tutte le sentenze relative ai 41 ricorsi al Tribunale Amministrativo regionale presentati dai titolari delle concessioni radiotelevisive.

PESCARA. Sono state pubblicate oggi tutte le sentenze relative ai 41 ricorsi al Tribunale Amministrativo regionale presentati dai titolari delle concessioni radiotelevisive.Si tratta di quei ricorsi contro l'ordinanza sindacale per l'abbassamento dei limiti delle emissioni degli impianti di San Silvestro e contro le ordinanze regionale, firmata dal Presidente della Giunta Regionale lo scorso 24 giugno e 1 luglio 2008, sulla delocalizzazione dal sito di San Silvestro.
«Le sentenze», hanno comunicato dal Comune, «hanno sancito la piena legittimità delle procedure avviate dall'amministrazione comunale alla quale, per quanto attiene ai ricorsi presentati contro l'ordinanza del sindaco che richiedeva l'abbassamento dei limiti, viene riconosciuto un ruolo di vigilanza, ovvero controllo e monitoraggio delle emissioni».
Una vittoria giudicata «importante» per il Comune che si era opposto a tutte le richieste di sospensiva da parte delle emittenti, percorrendo sia la via del controllo delle emissioni, che quella di una delocalizzazione attesa da 30 anni e richiesta a gran voce e con grandi manifestazioni dalla cittadinanza.
Delocalizzazione messa nero su bianco nelle citate ordinanze della Regione Abruzzo.
Un considerevole lavoro per l'Avvocatura Comunale, rappresentata dagli avvocati Paola Di Marco e Gaetano Puglielli, che hanno seguito e istruito tutti i ricorsi.
Le sentenze relative alle altre cause riguardanti invece la delocalizzazione degli impianti, hanno riconosciuto alla Regione il potere di iniziativa in merito e, nel caso non venga rispettata l'ordinanza relativa, farà capo sempre alla Regione l'adeguamento che potrà chiamare in causa il Ministero delle Comunicazioni per imporre il rispetto di quanto stabilito nelle ordinanze.
«Un risultato storico – ha commentato soddisfatto il vice sindaco Camillo D'Angelo – a cui siamo arrivati con determinazione e soprattutto condividendo ogni passo fatto con il Comitato contro le antenne di San Silvestro che ha partecipato a tutti gli incontri e ai tavoli voluti dall'amministrazione. Nessuno prima di noi aveva affrontato seriamente il problema, noi oltre ad affrontare una problematica complessa, ci siamo attivati per risolverlo e dare risposte alle richieste della cittadinanza. Si tratta di un risultato atteso da decenni, che il Comune da oggi si impegnerà a difendere, in nome delle competenze e soprattutto per assicurare una vivibilità cittadina e una tutela ambientale, che rappresentano per noi delle priorità imprescindibili. Per la delocalizzazione la palla passa ora al Ministero che dovrà assumere le decisioni conseguenti, ci auguriamo in tempi rapidi».
L'assessore Blasioli ha ringraziato la Regione Abruzzo e l'Avvocatura regionale «per quello che può essere definito il più grande risultato in tema di tutela ambientale mai raggiunto dal Comune di Pescara. Da qui chiediamo alla nuova amministrazione regionale di fare squadra con il Comune presso il Ministero delle Telecomunicazioni, per portare a termine un procedimento che rappresenta una tappa fondamentale in termini di disinquinamento elettromagnetico per tutta la zona di San Silvestro, oltre ad essere un importante precedente per il territorio regionale».

11/02/2009 16.10