La polizia sequestra 17 kg di eroina, due arresti a Teramo

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1196

TERAMO. Maxi operazione della squadra mobile di Teramo, in collaborazione con la squadra cinofila della Guardia di finanza, che ha sequestrato complessivamente 17 chili di eroina pura pronta per essere tagliata e spacciata.

Sul mercato avrebbe avuto un valore di 1 milione e 400mila euro. A finire in manette sono Giovanni Del Biondo, 67enne di Mosciano Sant'Angelo (Teramo) per detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti e Angelo Ciarelli di 35, quest'ultimo di origine rom, per concorso.
Nella sua autofficina meccanica di riparazione mezzi agricoli, Del Biondo aveva nascosto 3 chili di sostanze stupefacenti suddivisi in panetti sottovuoto.
Uno stratagemma utile ad evitare il fiuto dei cani antidroga.
Del Biondo era tenuto sotto controllo dalle forze dell'ordine che hanno atteso il momento giusto per entrare in azione facendo irruzione nel suo esercizio.
Ma la polizia non si e' fermata qui. Durante una seconda perquisizione nelle pertinenze della Casa di campagna del meccanico - che e' anche titolare di una ditta di movimento terra - e' stato rinvenuto il grosso della droga: 14 chili e 165 grammi nascosti in un borsone occultato nella sua mietitrebbia. Ciarelli avrebbe invece giocato un ruolo di complicità: nella sua vettura, infatti, sono state trovate buste di chellophan e una macchina per il sottovuoto, ma non la droga.
Per questo motivo e' stato arrestato con l'accusa di concorso in detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.
La squadra mobile di Teramo ha inviato la partita di droga alla polizia scientifica di Roma per valutarne il grado di purezza (al narcotest infatti non e' risultata tagliata). Si tratta di uno dei piu' grossi quantitativi di droga sequestrata negli ultimi tempi nel teramano.

11/02/2009 15.44