Incontro in Provincia per salvare il posto di polizia dell'ospedale

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

573

L'AQUILA. Si è svolto ieri presso la presidenza della Provincia dell'Aquila, l'incontro richiesto dal Coisp – Sindacato Indipendente di Polizia – con la presidente della Provincia.


Il Coisp ha ringraziato la presidente Pezzopane per l'attenzione mostrata sulla chiusura del Posto Fisso di Polizia dell'Ospedale San Salvatore. All'incontro ha partecipato anche il vice sindaco Roberto Riga (delegato dal sindaco alla "sicurezza").
Il sindacato ha comunicato ai rappresentati Istituzionali che il questore ha disposto nei prossimi giorni la chiusura del Posto di Polizia nelle ore serali e notturne. Il Coisp ha fermamente contestato la scelta, in quanto fatta e comunicata «in tempi talmente brevi da non lasciar tempo alle organizzazioni sindacali di proporre alternative, inoltre le motivazioni addotte non corrispondono pienamente alla realtà e pertanto non possono essere condivise da questa organizzazione».
«Ad oggi», commentano dal Coisp, «non vi era nessuna esigenza di procedere alla chiusura del citato presidio di Polizia, in quanto l'attuale organico consente di tenere aperto l'ufficio. Il problema ci potrebbe essere dai prossimi mesi a causa del pensionamento di un collega ma è mai possibile che tra tutto l'organico della Questura aquilana non vi sia un poliziotto da destinare al Posto di Polizia dell'Ospedale? Inoltre come mai quando si deve procedere ad un razionamento delle risorse si parte sempre dai servizi ai cittadini? »
Il sindacato ha rassicurato la presidente della Provincia sui livelli di sicurezza della città aquilana: «non si registrano, grazie al capillare controllo del territorio da parte delle Forze di Polizia casi eclatanti di criminalità».
II presidente della Provincia ed il vice sindaco hanno preso numerosi appunti ed hanno condiviso la preoccupazione per la chiusura di un importante punto di riferimento per la città, inoltre hanno assicurato iniziative presso gli organi competenti per scongiurare la chiusura del Posto di Polizia.

10/02/2009 9.00