Inquinamento atmosferico: oggi il sopralluogo e la chiusura della scuola

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

929

CHIETI. Questa mattina è stato effettuato un sopralluogo dal Consigliere di minoranza Umberto Di Primio ed il presidente di An, Emiliano Vitale, insieme all'Arta Chieti ed il Responsabile della Sicurezza del plesso Scolastico del Tricalle di via dei Frentani.
L'Arta, direttamente chiamata in causa dal Consigliere Di Primio, sabato scorso, ha constatato lo stato di fatto ed ha lasciato nei luoghi in questione dei rilevatori per un eventuale monitoraggio nel caso cui si ripresenti.
Dal sopralluogo interno ed esterno, si è potuto verificare che l'origine dell'odore di gas diffuso non è stato ancora individuato e che anche se l'olezzo sembra essere notevolmente diminuito rimane comunque percepibile all'olfatto con un aumento d'intensità in alcuni momenti.
«L'origine di tale fenomeno rimane ancora oscura», commenta Vitale, «pertanto si auspica che la scuola rimanga chiusa fin tanto che non sia fatta luce sull'origine di tale fenomeno. E' giusto chiudere la scuola e trasferire l'attività didattica nei locali della Parrocchia del Tricalle, però», continua il presidente di An, «sarebbe opportuno iniziare una serie di controlli riguardanti sia lo stabile che impianti tecnologici nell'area circostante in maniera capillare anche per costruire una mappatura degli impianti stess».
An denuncia «l'inefficienza e la superficialità della macchina comunale che, nonostante la gravità dell'evento, ha disposto, attraverso il sindaco, soltanto oggi, la chiusura della scuola quando i bambini erano già arrivati».
09/02/2009 16.12