La Provincia di Chieti chiama a raccolta gli imprenditori in crisi

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

860

VASTO. Si è tenuto presso il Cotir di Vasto il primo dei tre incontri organizzati dalla Provincia di Chieti dal titolo “Competitività per rilanciare l’impresa e combattere la crisi: percorsi attivabili per lo sviluppo e l’occupazione”.
Il prossimo è previsto il 9 febbraio a Chieti.
L'evento promosso in questo momento caratterizzato da una singolare contingenza economica negativa che sta interessando anche il territorio chetino ha voluto significare «un momento di formazione, nonchè di confronto e scambio, e un'opportunità per presentare agli operatori economici interessati risorse concretamente praticabili, in seno alla stessa Provincia o per il suo tramite, specificamente finalizzati al sostegno delle attività imprenditoriali», hanno spiegato gli organizzatori.
L'argomento, particolarmente sentito, ha coinvolto molte persone e diversi portatori di interessi quali rappresentanti di associazioni di categoria e sindacali, imprenditori, amministratori e professionisti.
Nelle parole del Presidente della Provincia, Tommaso Coletti, la soddisfazione per la inconsueta numerosissima presenza all'incontro.
Tra gli ospiti Calogero Riccardo Marrollo, Presidente di Confindustria Abruzzo, Dino di Vincenzo, Presidente della Camera di Commercio chietina, Silvio Di Lorenzo, amministratore delegato della Honda Italia, oltre ad i neo eletti consiglieri regionali Prospero, Argirò e Caramanico.
Nell'intervento del Presidente Coletti la descrizione della crisi economico-occupazionale in atto che sta coinvolgendo in particolare il settore dell'automotive e il rilancio delle iniziative che l'Amministrazione sta attuando per fornire una risposta il più possibile completa ed esaustiva delle diverse emergenze sul fronte delle imprese e delle famiglie colpite.
Iniziative che vanno «da un tavolo tecnico di confronto e concertazione», ha spiegato Coletti, «alla creazione di un fondo di solidarietà, alla promozione di bandi per il finanziamento di iniziative per il trasferimento tecnologico e la formazione, al bando per il sostegno a iniziative rivolte in particolare allo sviluppo del sistema turistico attraverso i PIT».
Argomenti questi, poi, tutti ripresi dai singoli relatori, nell'ordine, Francesco Piccolotti, Giovanni Di Fonzo, Angelo Radica, Raffaele Trivilino e Marco Verticelli.
«La promozione di questo evento» ha spiegato Coletti, «ha voluto evidenziare con sempre più forza da un lato, la grande sensibilità dell'Amministrazione nei confronti di tutte le problematiche evidenziate dal territorio e in questo peculiare momento verso la crisi che sta interessando le aziende locali e le famiglie; dall'altro, la volontà di raggiungere obiettivi concreti di miglioramento. Obiettivi perseguiti con tutti i mezzi disponibili anche attraverso la concertazione con il nuovo Governo regionale».
È di questi giorni, infatti, la lettera con cui il Senatore Coletti si è rivolto al neopresidente Chiodi cogliendo l'occasione della firma per la stipula della convenzione relativa i Piani Integrati territoriali (per l'emanazione dei cui bandi la Provincia chietina è già pronta) per invitarlo presso lo stesso Palazzo della Provincia e finalizzare così l'incontro oltre che alla sottoscrizione dell'intesa anche ad un momento di discussione e confronto sulle peculiarità che la crisi nazionale presenta sul territorio chetino.

29/01/2009 8.11