Sequestrati 12 video poker nella provincia di Teramo

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

821




TERAMO. I finanzieri del Comando Provinciale di Teramo nell'ambito dell'attività di contrasto al gioco illegale hanno sequestrato 12 video poker.
Le operazioni si sono svolte in alcuni negozi di Teramo, Montorio al Vomano, Arsita e Sant'Omero dove gli apparecchi da intrattenimento non erano rispondenti alla normativa ed alle caratteristiche dettate dalla legislazione vigente.
Le Fiamme Gialle teramane hanno appurato che le macchinette, tutte in funzione, riproducevano un gioco con le caratteristiche simile a quello del poker. Infatti mediante un sofisticatissimo meccanismo e la movenza di alcuni tasti il giocatore passava dal normale gioco a quello vietato del poker.
Si è proceduto, pertanto, al sequestro degli apparecchi da intrattenimento, i quali saranno, successivamente, sottoposti a confisca per la conseguente distruzione.
Ai titolari degli esercizi commerciali e al gestore è stata applicata una sanzione di 48 mila euro. Inoltre sono stati segnalati al questore e ai sindaci di competenza ai fini dell'applicazione della sospensione, da uno a sei mesi della licenza per l'installazione dei citati apparecchi da intrattenimento.
Il sequestro dimostra che il fenomeno non sfugge all'attenzione delle Fiamme Gialle.

23/01/2009 14.40