All’Aquila arriva il parcheggio multipiano. Sì del Consiglio

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

875

L’AQUILA. Il Consiglio comunale ha approvato ieri la proposta di deliberazione relativa alla realizzazione di un parcheggio multipiano con annesse attività commerciali e direzionali in prossimità del ponte di Sant’Apollonia.
Il provvedimento, illustrato in aula dall'assessore ai Lavori pubblici Ermanno Lisi, ha avuto il via libera con 31 voti favorevoli. Hanno espresso invece voto contrario i consiglieri Enrico Perilli (Prc), Giuseppe Bernardi e Giustino Masciocco (Sd). Si sono astenuti i consiglieri Imprudente, Di Luzio (Mpa), Leopardi e Sciomenta (Udc).
Il progetto, per un impegno di spesa di complessivi circa 15 milioni di euro, prevede la realizzazione di 460 parcheggi, di cui 60 a raso, che verranno gestiti direttamente dall'amministrazione comunale, e 300 interrati, che verranno invece gestiti dalla ditta concessionaria Cog con convenzione di durata trentennale. Ulteriori 60 parcheggi saranno destinati ai locali commerciali e 40 a quelli direzionali.
La superficie complessiva destinata a locali commerciali è pari a mille e 297 metri quadri, mentre 775 metri quadri saranno destinati a strutture accessorie e magazzini. Le strutture direzionali occuperanno invece mille e 409 metri quadri. Il parcheggio risulterà composto di 6 piani interrati, mentre la palazzina dei servizi avrà un'altezza di 4 piani. Di fronte a quest'ultima verrà realizzata una piazza con terrazza panoramica.
«Si tratta di un progetto importante – ha dichiarato l'assessore ai Lavori pubblici Ermanno Lisi – ai fini del miglioramento dei servizi e delle infrastrutture. È inoltre un passo importante per la pedonalizzazione del centro storico, possibile solo grazie alla realizzazione di parcheggi, che vede, al contempo, ripartire finalmente una politica delle grandi opere pubbliche in città».
Precedentemente il Consiglio comunale aveva approvato all'unanimità un ordine del giorno, presentato dai consiglieri Angelo Mancini (Idv) e Luigi D'Eramo (La Destra), con cui l'assise civica invita formalmente il presidente della Regione Abruzzo “a rivedere la composizione della giunta inserendo un aquilano, quale atto di considerazione politica del capoluogo di regione e quale atto di volontà a proseguire una politica di sviluppo per le zone interne dell'Abruzzo”.
Il Consiglio comunale, alla ripresa dei lavori, ha approvato all'unanimità il Piano comunale di Protezione civile, con particolare riferimento ai modelli di intervento, alle fasi operative e agli obiettivi da conseguire. Il documento fornisce le linee guida rispetto a tre tipologie di rischio: idrogeologico, incendio boschivo e sisimico. In caso di criticità il spetta al sindaco attivare la fase di preallerta e di allarme e coordinare gli interventi.
Approvazione all'unanimità anche per la proposta di deliberazione relativa al recepimento della legge regionale sul Commercio. La delibera non modifica la zonizzazione, vale a dire l'individuazione delle aree destinate a strutture commerciali. Sono stati invece recepiti i parametri urbanistici per la superficie minima di intervento, per l'altezza dei manufatti, per le superfici da destinare a verde pubblico attrezzato (pari al 25 per cento della superficie complessiva) e per i parcheggi.

23/01/2009 7.05