Da Chieti 1 milione di euro per i lavoratori senza alcun reddito

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1089

CHIETI. Si è svolto martedì scorso l'annunciato incontro del tavolo tecnico provinciale che si occupa della crisi occupazionale in provincia di Chieti.

Convocato dal presidente della Provincia Tommaso Coletti e dall'assessore alle attività produttive Giovanni di Fonzo, sono intervenuti i rappresentanti di Confindustria, Cgil, Cisl, Uil, Con cooperative, Col diretti, Upa Claai, Unione Artigianato, CNA e, Patto territoriale Chietino Ortonese i sindaci di Lanciano, Atessa e San Salvo.
Il presidente e l'assessore hanno relazionato sulla situazione di crisi che in questo momento colpisce particolarmente la Provincia di Chieti sul cui territorio sono insediate le industrie legate ai settori che maggiormente risentono del calo di produttività (Automotive).
A riguardo, sono stati ricordati i passi già messi in atto per sollecitare l'attivazione di tutti i fondi comunitari e statali disponibili (Por – Fers; Pit; Fse; Psr; Fas) ed in particolar modo i programmi già approvati in via definitiva dalla Regione Abruzzo ed in attesa solo della sottoscrizione della convenzione per poter fare la pubblicazione dei relativi bandi.
Il tavolo ha espresso parere favorevole alla proposta di utilizzo del Fondo Sociale Europeo assegnato alla provincia di Chieti (circa 7 milioni di euro) che prevede interventi mirati al sostegno della formazione professionale ed alla realizzazione di tirocini formativi rivolti particolarmente ai lavoratori espulsi dal ciclo produttivo.
Il presidente Coletti ha dato notizia delle difficoltà di ordine tecnico frapposte dagli istituti di credito alla possibilità di costituire un fondo di garanzia destinato alla concessione di prestiti agevolati per il sostegno di quei lavoratori non assistiti da alcuna forma prevista dagli ammortizzatori sociali (ci saranno ulteriori approfondimenti da parte dell'assessore Di Fonzo).
Su proposta del presidente Coletti, il tavolo ha unanimemente accolto la decisione, già condivisa in via informale dalla Giunta Provinciale, di partecipare con 1 milione di euro, alla creazione di un fondo di rotazione da destinare ad un minimo sostegno in favore dei lavoratori senza alcun reddito. Tale fondo potrà essere integrato con interventi ulteriori da parte di comuni e istituzioni che operano nel territorio provinciale.
Il tavolo ha inoltre accolto l'iniziativa del presidente Coletti a chiedere al Presidente della Giunta Regionale, Gianni Chiodi una sua visita in Provincia, in modo da avere una precisa cognizione di quanto sta avvenendo al fine di accelerare i programmi che sono attualmente in cantiere.
22/01/2009 10.09