Il Governo avalla la linea delle amministrazioni locali su Tils

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

952

L'AQUILA. «Seppure con notevole ritardo, il Governo ha avallato la nostra impostazione politica e progettuale sostenuta tenacemente insieme alle organizzazioni sindacali sulla vertenza Tils».

Questo il commento rilasciato dalla presidente della Provincia dell'Aquila Stefania Pezzopane e dal sindaco dell'Aquila, Massimo Cialente, al termine dell'incontro che si è svolto sieri mattina, presso il ministero dello Sviluppo Economico a Roma. Presieduta dal dirigente per le politiche industriali del Ministero, Giampietro Castano, che ha sostituito il Ministro Scajola, alla riunione erano presenti oltre al sindaco Cialente e alla presidente Pezzopane, anche l'assessore provinciale, Ermanno Giorgi, il dirigente della Regione Abruzzo, Giuseppe Sciullo, la dottoressa Primavera per la Tils e le organizzazioni sindacali Cgil, Cisl e Uil.
Un incontro su cui le istituzioni locali premevano dal mese di ottobre e che sono riuscite ad ottenere dopo reiterate richieste. Dal tavolo sono emerse alcune importanti novità. Nel corso della riunione è stata formalizzata la notizia di un incontro tra i diversi partner, che si svolgerà la prossima settimana, per la costituzione della scuola di Alta Formazione per l'Information & Comunication Technology.
«Il Ministero si è pronunciato positivamente su tutto il percorso fatto in questi mesi dalle amministrazioni locali, adottando precisi impegni, su cui vigileremo. Abbiamo sollecitato il Governo - hanno proseguito la presidente Pezzopane e il sindaco Cialente - a stringere precisi accordi, affinchè la presenza di Finmeccanica diventi a tutti gli effetti operativa. Al Ministero abbiamo chiesto garanzie anche per quanto attiene il Piano industriale, in modo tale da dare certezza ai 70 ricercatori e gettare le basi per ulteriori processi di crescita».
«Tale Piano è già stato predisposto tre anni fa dagli operatori nazionali e internazionali del settore delle telecomunicazioni che sono coinvolti in questa vicenda – ha aggiunto Cialente – e ora confidiamo in una sua rapida operatività, attraverso la condivisione con gli altri partner (va ricordata la significativa presenza della struttura territoriale di Confindustria), che potrebbe eventualmente portare a ulteriori miglioramenti dello stesso. In modo tale sia da dare risposte concrete quanto alla difesa dell'occupazione, sia da consentire il rilancio della scuola Reiss Romoli e, più in generale, del comparto dell'alta tecnologia che si trova nell'Aquilano, nell'ambito di un progetto complessivo e strategico per la città».
Nel corso della riunione la presidente Pezzopane ha avuto anche rassicurazioni dal presidente di Abruzzo Engineering circa la volontà di subentrare nel contratto d'affitto dello stabile.
«Ho sentito Marola telefonicamente e mi ha confermato che a breve il C.d.A. di Abruzzo Engineering si pronuncerà sul contratto d'affitto», ha affermato la presidente della Provincia. Presupposto necessario, questo, affinchè Tils ritiri la procedura di mobilità per i 70 ricercatori, come si è impegnata a fare la proprietà, presente all'incontro odierno, non appena Abruzzo Engineering avrà formalizzato l'impegno.


16/01/2009 9.21