Sequestrato ad Avezzano un sito di 10.000 mq

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

847

AVEZZANO. Le Fiamme Gialle di Avezzano, con l’ausilio di personale del nucleo ambientale della polizia provinciale dell’Aquila, hanno sottoposto a sequestro un terreno nel comune di Carsoli di circa 10.000 mq in gravi condizioni di degrado.

Il sito adibito a deposito di rottami di autovetture, oli esausti, batterie, motocicli, elettrodomestici, materiale di risulta e rifiuti inquinanti vari è risultato già dai primi accertamenti di notevole pericolosità per l'ambiente circostante, in quanto i materiali rinvenuti contengono sostanze notevolmente pericolose per la salute pubblica.
L'attività, coordinata dalla Procura della Repubblica di Avezzano, ha portato alla denuncia di due persone (il legale rappresentante della società proprietaria del terreno e un esercente l'attività di commercio di parti ed accessori di autoveicoli) per discarica non autorizzata, per violazione delle direttive comunitarie relative ai veicoli fuori uso e per ricettazione.
Il gip presso il Tribunale di Avezzano, accogliendo le richieste dell'autorità giudiziaria procedente, ha convalidato il sequestro preventivo eseguito dalla Guardia di Finanza.
Le indagini sono ora mirate all'accertamento della provenienza dei rifiuti rinvenuti e della loro reale pericolosità in relazione all'incolumità dell'ambiente e della salute pubblica.

09/01/2009 15.12