Petrucci questa mattina in Procura. «E' solo una visita di cortesia»

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1410

PESCARA. Mini giallo questa mattina alla procura di Pescara quando si è sparsa la voce che era arrivato il presidente del Coni, Gianni Petrucci.


I giornalisti - presenti in tribunale per approfondire i risvolti dell'inchiesta che coinvolge il sindaco D'Alfonso e i possibili sviluppi a seguito della presentazione del certificato medico- hanno cercato conferme.
Effettivamente poco dopo il procuratore capo Nicola Trifuoggi ha dato l'autorizzazione a salire al quinto piano dove è il suo studio e da lì è uscito in compagnia di Petrucci.
Come mai questa visita?
Subito qualcuno ha pensato ad un filone che coinvolgesse direttamente i Giochi del Mediterraneo, ma i due hanno parlato d'altro davanti ai microfoni.
«Sono venuto per una visita di cortesia», ha detto Petrucci, «per parlare dei Giochi del Mediterraneo. Abbiamo parlato di questo bellissimo edificio (il Tribunale, ndr) che io non conoscevo», ha detto Petrucci. «Ho fatto i complimenti e abbiamo parlato dei nostri ricordi sportivi… niente di particolare».
E come mai proprio oggi?
«Potevo venire ieri o domani», ha chiuso laconico. E' preoccupato per le vicende che riguardano l'amministrazione di Pescara? Pensa che possano influenzare i Giochi?
«No, non ci preoccupa affatto. Noi andremo avanti senza problemi. Pescante è una persona di comprovate esperienza, ci ha fatto fare una bella figura a Torino e farà lo stesso anche qui».
Trifuoggi e Petrucci hanno poi confermato di aver discusso di «questioni organizzative», sebbene non sia la Procura di Pescara competente in materia.
Le parole di Petrucci non hanno comunque sgombrato il campo da dubbi su una possibile inchiesta che grava sui giochi.
Già nei giorni scorsi in Tribunale era arrivato Mario Pescante, commissario straordinario, e anche quell'arrivo aveva destato qualche perplessità.
Tuttavia una serie di perquisizioni anche piuttosto datate fanno protendere a credere che una inchiesta sul Villaggio Mediterraneo di Chieti sia stata aperta dalla procura di Chieti mentre di recente si sono effettuate perquisizioni negli uffici di un alto esponente del Pdl che farebbe pensare ad un'altra inchiesta su manifestazioni sportive forse i Giochi del Mediterraneo. Rimane in sospeso anche l'inchiesta che sempre lo sport riguarda sugli Europei di Basket ma anche questo filone è seguito dalla procura di Chieti.
Il segreto, se segreto c'è, non potrà reggere a lungo.

08/01/2009 14.45