Eurobasket 2007, arrivano i soldi, ma non i pagamenti

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

3341

CHIETI. Eurobasket 2007: arrivano i soldi prima di Capodanno, ma Babbo Natale non ha portato nulla a tutti quelli che aspettano di essere pagati.

Dunque una notizia buona ed un'altra meno positiva, visto che non ci sono novità da parte del Tribunale di Chieti.
In pratica la relazione del liquidatore Giancarlo Tittaferrante è in attesa di essere firmata dal giudice.
Il che darebbe il via libera ai pagamenti, secondo lo schema preparato.
Come noto, dopo le mille polemiche su presunti buchi milionari della manifestazione europea di basket femminile che si è tenuta a Chieti e provincia e dopo i chiarimenti del Comitato organizzatore che si è sciolto chiedendo la nomina di un liquidatore, collaboratori e fornitori aspettano il saldo delle loro prestazioni.
Qualcuno ipotizza che il ritardo nella firma possa essere legato alla presenza del ricorso contro la nomina del liquidatore ed altri pensano che prima del 10 febbraio, giorno in cui si discuterà un altro ricorso all'Aquila, la firma non ci sarà.
Pare però molto difficile che l'istanza di revoca della nomina del liquidatore possa essere accolta dal Tribunale di Chieti, lo stesso che lo ha nominato.
Per tornare ai soldi, il bonifico di 5 milioni di euro della Regione arriverà alla Banca d'Italia il 29 dicembre prossimo.
Una notizia non scontata e perciò positiva, perché anche i soldi promessi erano in bilico: secondo un'interpretazione questo finanziamento regionale doveva far parte del patto di stabilità e quindi essere erogato molto più in là.
Invece è passata un'altra linea: il finanziamento era anteriore al patto e quindi può essere erogato.
I passaggi successivi, in presenza della rimessa milionaria e della firma del giudice, saranno questi: invio a tutti i creditori di una richiesta di conferma del credito (la mailing list è già pronta per l'inoltro) e quindi pagamento con una certezza, e cioè che tutti i creditori saranno liquidati con un criterio di par condicio, senza privilegi o scorciatoie per chi ha seguito altre strade per ottenere subito il saldo.
Sebastiano Calella 24/12/2008 12.45