Ambientalisti in Provincia: richiesti impegni per riserva del Borsacchio

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

591


TERAMO. Presso il Palazzo della Provincia si è tenuto, ieri, un incontro tra i rappresentanti del Comitato Riserva Naturale Regionale Guidata Borsacchio, WWF, Italia Nostra, Società Botanica Italiana, Marevivo, LIPU, ed il Presidente della Provincia di Teramo, Ernino D'Agostino.
All'incontro hanno partecipato anche l'Assessore Provinciale all'Ambiente ed i dirigenti degli Uffici Provinciali competenti.
Le associazioni ambientaliste hanno chiesto al presidente della Provincia di Teramo D'Agostino di dare seguito alla Delibera di Giunta della Regione Abruzzo n. 1153 del 27 novembre 2008 con la quale, «a causa dell'inerzia del Comune di Roseto degli Abruzzi», sono state trasferite alla Provincia di Teramo le competenze gestionali della Riserva.
Il presidente della Provincia si è impegnato a nominare l'Organo di Gestione della Riserva del Borsacchio entro il mese di gennaio 2009 ed a portare il progetto di PAN in Consiglio Provinciale per la sua adozione entro 90 giorni.
Le associazioni ambientaliste hanno ribadito al presidente della Provincia «la necessità di emendare il progetto di Piano di Assetto Naturalistico (PAN), presentato dal Comune di Roseto degli Abruzzi alcune settimane fa, eliminando di ogni previsione di nuova edificazione all'interno del perimetro della Riserva».
Come si ricorderà la proposta di PAN, che prevede la realizzazione di nuove case su una superficie di circa 50.000 metri quadri, è stata bloccata dallo stesso Consiglio comunale di Roseto degli Abruzzi all'interno del quale la maggioranza non ha trovato i numeri necessari per la sua approvazione.
18/12/2008 11.58