De Cesare:«La soluzione dei prefabbricati era nota e prevista da tempo»

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

3110

De Cesare:«La soluzione dei prefabbricati era nota e prevista da tempo»
CHIETI. «Quella dei prefabbricarti per gli atleti dei Giochi Mediterranei è una polemica infondata e molto forzata. I 380 posti letto di cui si parla erano già previsti nei documenti ufficiali del Comune». * ECCO LA PIAZZA PER L’UNIVERSITA’ ED IL TUNNEL
C'era tutto scritto anche negli accordi tra Coni e Società che sta costruendo il Villaggio. Come si vede dalle carte, su 4700 ospiti previsti, se necessario – così come è scritto - per 380 c'è la possibilità di questa sistemazione.
L'assessore Valter De Cesare esibisce così la norma urbanistica che prevedeva questa sistemazione, una norma che nessun costruttore può cambiare o modificare a suo vantaggio.
«Al massimo il Comune potrà dare il suo assenso al tipo di struttura che Coni e Comitato organizzatore sceglieranno, se sarà necessario – continua De Cesare – tutto dipende dal fatto semplicissimo che quando sono stati fatti i conti degli atleti che verranno, non era possibile sapere il numero esatto. Infatti, sono aumentate anche le federazioni che parteciperanno. Poi il numero è in funzione del costo: se dovranno pagarsi viaggio e soggiorno, verranno di meno, se il costo sarà inferiore verranno più numerosi. Con il numero flessibile, anche per l'ospitalità c'è un margine di sicurezza. Comunque, il tutto è noto da almeno due anni, sia alla cassandra Emilia De Matteo che ad Alleanza nazionale che adesso si addolorano se il Villaggio non sarà pronto. Ma se hanno votato sempre contro....».
L'assessore De Cesare, presentato dal sindaco Ricci che aveva sottolineato l'eccesso di polemica politica e di comunicati in una vicenda che è decisiva per l'economia cittadina, ha poi polemizzato duramente con il tipo di opposizione che la Destra ha condotto sullo specifico problema del Villaggio.
«Noi costruiremo in via dei Vestini una piazza a servizio dell'Università e dell'ospedale, dove loro volevano piazzare una pompa di benzina ed un Autogrill – ha continuato De Cesare – questa è la loro cultura, questo è il loro modello di sviluppo. Noi abbiamo pensato al decollo della città ed al miglioramento della viabilità per l'Ospedale e per l'Università».
Questa mattina è stata così rifatta la storia dell'intervento: investimenti privati di 80 milioni di euro, soldi pubblici solo per le infrastrutture e per gli interventi sulla viabilità che collegherà la strada a scorrimento veloce ai parcheggi e alla D'Annunzio e al SS. Annunziata. Ne beneficerà anche l'eliporto per il soccorso sanitario: «Nella collina che sovrasta l'ospedale, An avrebbe voluto solo palazzine e tre di queste erano nel cono di atterraggio degli elicotteri – ha concluso De Cesare – così non si poteva più atterrare».

Sebastiano Calella 10/12/2008 16.21

[pagebreak]



ECCO LA PIAZZA PER L'UNIERSITA' ED IL TUNNEL

CHIETI. La novità, oltre il chiarimento sui prefabbricati del Villaggio per gli atleti, è stata la presentazione della nuova piazza per l'Università e per l'interramento di Via dei Vestini.
«Debbo smentire quanti vanno dicendo che la piazza non si farà e che i tempi sono troppo stretti – ha spiegato l'assessore Luigi Febo – ecco il progetto, ecco i documenti per l'appalto. Sono arrivati anche 5 milioni e mezzo di euro per la viabilità ed il totale degli interventi sarà di 9 milioni. Il bando per la gara sarà pubblicato il 15 dicembre, con scadenza 9 gennaio. L'apertura delle buste ci sarà il 12 successivo e la fine dei lavori è prevista per il 31 maggio».
L'interramento è un'operazione complessa ed in quatrro mesi sarà difficile finire:«No. Ce la faremo – continua Febo – i lavori sono stati divisi in tre fronti di operatività. Quindi è tutto previsto».
A sentire l'assessore quest'ultimo passaggio decisivo smentisce le polemiche sui ritardi e sull'incapacità del Comune.
«Noi ci abbiamo messo la faccia in questa realizzazione che sarà una svolta per la città – ha detto il sindaco Ricci – una svolta economica, ma anche di servizi ai cittadini. Ci saranno in più 25 mila metri quadrati di parcheggio fatto dai privati a servizio dell'Ospedale, ai quali si aggiungo 10 mila metri quadrati di parcheggio pertinenziale, cioè a servizio dei residenti del Villaggio. Oltre a 45 mila mq di verde. Quanto alle polemiche sulle speculazioni edilizie, basti dire che a Chieti scalo ci sono 4 metri cubi per metro quadro e nel Villaggio c'erano 2 metri, ridotti a 1,54 metri cubi per metro quadro. Altro che speculazione».

s.c. 10/12/2008 16.40

[url=http://www.primadanoi.it/upload/virtualmedia/FOTO/GENERICHE/chieti_PlanimetriaPiazza_sottopassoUniversita.JPG]* GUARDA LA PLANIMETRIA[/url]