Nuda sul video del telefonino, 9 rinviati a giudizio

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1413

SULMONA. Nove richieste di rinvio a giudizio per detenzione aggravata di materiale pornografico: si è chiusa così l'inchiesta partita dopo che alcuni giovani avevano mandato in giro un filmino di una 12enne, ripresa nuda con il telefonino.


SULMONA. Nove richieste di rinvio a giudizio per detenzione aggravata
di materiale pornografico: si è chiusa così l'inchiesta partita dopo
che alcuni giovani avevano mandato in giro un filmino di una 12enne,
ripresa nuda con il telefonino. Si tratta di alcuni giovani, appena maggiorenni, tutti di Pescasseroli, che custodivano il filmato in questione sul loro telefonino.
La data dell'udienza preliminare davanti al Gup è stata fissata ieri
al prossimo 18 dicembre. Si andrà quindi al processo.
La vicenda risale al febbraio del 2007 quando la notizia ebbe molto risalto.
A riprendere la bambina nuda, per circa 15 secondi, era stata una sua amica.
Un po' per gioco un po' per sentirsi grandi era nata l'idea di girare
un filmino un pò provocante.
Ma poco dopo la situazione sarebbe sfuggita di mano alle due giovani.
In che modo è ancora da chiarire.
Le immagini, infatti, dopo qualche giorno sarebbero finite sui
telefonini di alcuni compagni di scuola. E come un fiume in piena a
loro volta i giovani le avrebbero riversate sui cellulari dei loro
genitori e poi su quelli di altre persone. Uno scherzo che ha decisamente oltrepassato il limite e che potrebbe avere gravi
conseguenze.
Adesso sarà il processo a dover individuare reati e responsabili.



02/12/2008 8.45