Sanatrix, licenziato il ginecolo Antonello Oliva. «Infanga il Gruppo Villa Pini»

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1782

L’AQUILA. «L'amministratore unico del gruppo Villa Pini ha licenziato Antonello Oliva, uno dei tre ginecologi della Sanatrix». Giuliana Vespa dell’Ugl conferma così quanto circolava già da alcuni giorni.


Il 19 novembre è stata recapitato al medico la lettera di licenziamento, spiega la rappresentante sindacale, nel quale si contesta ad Oliva di aver leso l'immagine della struttura sanitaria di appartenenza. Questo è avvenuto dopo che una sua lettera è stata letta in una tv locale.
«Il provvedimento appare paradossale», continua Vespa, «in quanto riteniamo che l'immagine del Gruppo Villa Pini e di tutto il sistema sanitario regionale sia stata lesa ed infangata non certo da Oliva ma da tutti i protagonisti di sanitopoli».
Il licenziamento verrà impugnato dal legale della Ugl Alessandra Dundee.
Oliva dal canto suo, dal 1° dicembre lascerà la città in quanto è stato immediatamente assunto da una struttura sanitaria del padovano. «L'incapacità e la sterilità dei nostri amministratori», accusa Vespa, «ha prodotto per la città la perdita di uno stimatissimo professionista. Oliva non va bene per L'Aquila ma va bene per Padova».
Sul fronte Sanatrix, martedì 25 novembre è fissato il tentativo di conciliazione, presso la direzione Provinciale del Lavoro dell'Aquila, per la vertenza avviata dalla Ugl per le mensilità arretrate.
«Ci auguriamo», dicono i sindacati, «che il dottor Angelini, trincerato nel suo bunker a Villa Pini, si presenti e paghi i lavoratori. Prima di pensare alle vendette personali, Angelini dovrebbe pensare ai suoi dipendenti». 22/11/2008 11.34

LE DENUNCE DI OLIVA SU YOU TUBE