Via libera al potenziamento dell’aeroporto di Preturo

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1019

L’AQUILA. Via libera all’unanimità del Consiglio comunale, nella seduta di stamani, al progetto di potenziamento dell’Aeroporto dei Parchi, in località Preturo.

In particolare si procederà all'allargamento della strada di accesso e alla realizzazione di un'area per intervento della Protezione civile con relative infrastrutture.
Il costo dei lavori è di 2 milioni di euro, provenienti da un finanziamento regionale della Direzione opere pubbliche, infrastrutture e servizi.
Approvati con voto unanime anche i progetti per il completamento della strada L'Aquila - San Giacomo - Aragno (207mila euro il costo dell'opera) e per l'adeguamento della viabilità nella frazione di Cansatessa (210mila euro l'importo dei lavori).
Soddisfazione è stata espressa dall'assessore ai Lavori pubblici Ermanno Lisi.
«Si tratta – ha dichiarato l'assessore Lisi - di progetti importanti per il sistema infrastrutturale cittadino e del comprensorio, progetti che da anni attendevano il completamento dell'iter procedurale. Ringrazio pertanto il personale e i progettisti del settore Opere pubbliche che mi hanno supportato nella determinazione a portare avanti questi programmi, grazie ai quali ritengo sia stato compiuto un significativo passo avanti. Un ringraziamento anche all'intero Consiglio comunale che, con il proprio voto unanime, ha dato prova di responsabilità politica e di serietà istituzionale».
Approvata anche la delibera relativa all'acquisizione a titolo gratuito, da parte del Comune, dei terreni tratturali ricadenti entro i perimetri urbani o delle frazioni, sulla base di una disposizione della Regione Abruzzo. Sì unanime del Consiglio per questa proposta di deliberazione, con la sola astensione del consigliere Adriano Perrotti (Forza Italia).
Voto unanime, infine, anche per la modifica di destinazione urbanistica di alcuni terreni ricadenti nella frazione di Cansatessa. L'area, di proprietà della parrocchia di san Giovanni da Capestrano, verrà utilizzata, sulla base di un'istanza dell'arcivescovo dell'Aquila Giuseppe Molinari, per realizzare strutture a servizio della parrocchia stessa, in luogo dell'originaria destinazione a “verde pubblico attrezzato”. Si sono astenuti i consiglieri Lombardi (Forza Italia) e Leopardi (Udc).

APPROVATO PROGRAMMA DI RIQUALIFICAZIONE PIAZZA D'ARMI

Il Consiglio comunale ha approvato all'unanimità il programma di riqualificazione urbanistica dell'area di piazza d'Armi.
Il progetto, redatto dal settore Opere pubbliche del Comune, prevede un importo complessivo di 2 milioni 660mila euro e comprende la realizzazione di un parcheggio di scambio nell'estremità Nord dell'area e di un parco urbano, oltre al potenziamento della viabilità comprensoriale e alla riqualificazione degli impianti sportivi esistenti.
Il parco avrà al suo interno una pista di pattinaggio e una pista da jogging lunga più di un chilometro dalla particolare forma a quadrifoglio, che andrà a racchiudere un'area ludica per bambini, un'area relax e studio che si svilupperà attorno ad uno specchio d'acqua, un'area con piazza pavimentata e un'area per musica e spettacoli, dotata di un'arena da mille posti.
«L'approvazione all'unanimità di questo progetto da parte dell'assise civica – ha dichiarato il sindaco Massimo Cialente – costituisce la migliore risposta della città all'inaudita viltà degli atti compiuti negli ultimi giorni contro le istituzioni. Ringrazio pertanto tutti i consiglieri comunali e l'intera giunta, con in testa l'assessore alle Finanze Silvana Giangiuliani. Un ringraziamento particolare all'assessore ai Lavori pubblici Ermanno Lisi e all'intero settore Opere pubbliche, il cui personale e i cui tecnici hanno lavorato alacremente per mesi a questo progetto, con professionalità e motivazioni. A questi ultimi vanno pertanto le mie congratulazioni per aver portato a termine un'operazione complessa, delicata e comunque storica. Questa è una città sana, con una classe politica e amministrativa sana – ha concluso il sindaco – che saprà dimostrare ancora una volta, come le è accaduto spesso nel corso della sua storia, di saper reagire a qualsiasi tentativo di intimidazione, difendendo i suoi valori, la sua immagine e la sua integrità».

20/11/2008 17.46