Via libera all’ingresso del Crab nella nuova fondazione

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

700

L’AQUILA. Il Consiglio provinciale, nella seduta di ieri, 17 novembre 2008, ha dato il via libera alla proposta di far confluire il CRAB nella costituenda fondazione “Abruzzo Ricerca in Agricoltura”.
La proposta, presentata dalla presidente della Provincia Stefania Pezzopane, è stata approvata all'unanimità dal Consiglio provinciale, chiamato ad esprimersi in materia, dal momento che la Provincia è uno dei soci del Consorzio di Ricerca.
Nella futura Fondazione, promossa dalla Regione Abruzzo, attraverso il concorso dell'ARSSA, dovrebbero confluire tre enti di ricerca, CRAB, COTIR e CRIVEA, con lo scopo di creare un unico organismo di ricerca nel settore. L'esistenza di un unico soggetto di riferimento contribuisce all'esigenza di pianificare meglio le attività di ricerca, abbattendo costi inutili.
Il documento, approvato dal Consiglio provinciale, esprime parere favorevole anche alla partecipazione della stessa Provincia alla Fondazione, nella misura determinata dalla propria quota di partecipazione al fondo consortile del CRAB.
«La deliberazione del Consiglio provinciale rappresenta un ulteriore passo in avanti verso la costituzione della Fondazione. Un iter avviato più di un anno e mezzo fa, che la Provincia ha seguito con attenzione e determinazione in ogni singola fase- ha commentato la presidente Pezzopane - Era proprio questo uno degli obiettivi che ci eravamo posti al momento della ricapitalizzazione del Consorzio. La Regione, nel promuovere la fondazione, è venuta pienamente incontro alle nostre richieste. Riteniamo infatti che il CRAB, inserendosi a pieno titolo in una rete più ampia di strutture di ricerca applicata, possa contribuire a far compiere alla fondazione un salto di qualità, facendo valere l'esperienza, la professionalità e le competenze maturate nel settore nel corso degli anni. Inoltre siamo riusciti, ad ottenere che la sede dell'istituenda fondazione sarà certamente Avezzano, come da noi avanzato».

19/11/2008 16.04