Pineto arrivano 12 alloggi popolari: investimento di 300mila euro

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

862

PINETO. Il Consiglio Comunale di Pineto nell’ultima seduta ha approvato il progetto di costruzione di un edificio, per un totale di 12 alloggi, nell’ambito di un programma di edilizia convenzionata con l’Ater di Teramo.
Costo dell'intervento un milione e 300 mila euro. Il progetto è stato elaborato dai tecnici dell'Ater, l'architetto Milva Partiti e il geometra Gianfranco Di Giuseppe.
L'intervento è stato pianifico nel “Quartiere dei Fiori”.
«Abbiamo messo a disposizione un terreno di proprietà del Comune», spiega l'assessore all'urbanistica Ida Nardi, «per una superficie di circa 2 mila metri quadrati. Il tutto fa parte del programma di recupero urbano e di riqualificazione urbanistica ed edilizia del Quartiere dei Fiori, approvato circa un anno fa. Tutto questo è stato possibile in quanto il nostro Comune aveva deciso di aderire all'iniziativa nazionale del Governo centrale sul programma sperimentale di edilizia residenziale denominato “20 mila abitazioni in affitto” per cercare di dare delle risposte a quanti sono costretti a convivere con il problema della casa».
L'Ater entro la fine dell'anno dovrebbe indire il bando per l'assegnazione dei lavori. Il cantiere quindi è atteso per i primi mesi del 2009. Successivamente alla realizzazione dei 12 alloggi l'Ufficio degli affari sociali e di sostegno alle persone meno abbienti procederà con la graduatoria in base alla quale poi verranno assegnati gli appartamenti.
Per Pineto si tratta di un'iniziativa molto importante, tenuto conto che negli ultimi anni il mercato immobiliare è cresciuto in città in modo esponenziale, facendo lievitare i prezzi del mattone. Vantaggio ne hanno tratto soprattutto le fasce sociali economicamente più solide che hanno potuto acquistare le abitazioni nella zona centrale per un mercato della casa quindi selezionato.
Le famiglie meno abbienti sono invece costrette a convivere con il problema casa e l'intervento programmato dal Comune relativo ad un'edilizia convenzionata può dare una risposta concreta.
Intanto, nell'ambito di una riqualificazione dell'area Peep di Pineto, la cooperativa “Casa Ipotetica” sta realizzando nuovi alloggi con il sistema dell'edilizia convenzionata.
«Si tratta di un programma che abbiamo previsto all'interno del “Contratto di Quartiere II», ha concluso l'assessore Nardi, «in attesa che la Regione dia il via libera al bando per finanziare i contratti di quartiere, noi abbiamo deciso di attivare ugualmente una parte delle proposte previste dal programma. La riqualificazione prevede anche opere di tutela ambientale come la realizzazione del parco fluviale sul Calvano, con un percorso ciclopedonale che da Borgo Santa Maria e dal Quartiere dei Fiori consentirà di raggiungere Pineto centro».

13/11/2008 13.31