Giardiniere ucciso da Devil, rottweiler di 11 anni

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

6844

SAMBUCETO. Gabriele Ferri, giardiniere di 60 anni di Pianella è stato ucciso questa mattina da un rottweiler di 11 anni mentre stava potando delle piante.

SAMBUCETO. Gabriele Ferri, giardiniere di 60 anni di Pianella è stato ucciso questa mattina da un rottweiler di 11 anni mentre stava potando delle piante.Ferri era andato da un cliente abituale, Rinaldo Di Donato, proprietario di un colorificio, per un lavoro di giardinaggio. Non era la prima volta che lavorava lì e conosceva anche il cane, Devil (in
inglese vuol dire Diavolo). Lo aveva visto per la prima volta più di dieci anni fa, appena nato e forse non immaginava come sarebba andata a finire.
Tra l'animale e l'uomo non c'era mai stato nessun problema, quando Ferri lavorava in giardino il cane se ne stava tranquillo.
Ma oggi, poco dopo l'inizio dei lavori è scattata la tragedia: Devil ha perso il controllo. Innervosito non si sa ancora da cosa ha aggredito l'uomo mordendolo più volte alla testa.
Per Ferri non c'è stato scampo. I proprietari di casa si sono accorti dell'aggressione solo in un secondo momento: hanno sentito il cane che ringhiava, hanno pensato che qualcuno si fosse introdotto nell'abitazione, chissà forse un ladro.
Poi, allertati anche dalle grida dei vicini hanno fatto la drammatica scoperta e hanno avvertito il 118. Ma quando i sanitari sono arrivati per Ferri non c'era più niente da fare.
Il giardiniere è deceduto a causa delle profonde ferite inferte dall'animale.
La salma è stata trasportata all'obitorio di Sambuceto dove è stata effettuata l'ispezione cadaverica che chiarirà esattamente le cause del decesso.
Sull'aggressione la procura di Chieti ha avviato un'inchiesta per accertare eventuali responsabilità, potrebbe muoversi nei confronti del proprietario dell'animale un omesso controllo o l'accusa di
omicidio colposo.
Per il momento l'animale è stato allontanato e a breve potrebbe raggiungere il canile di Bucchianico. I proprietari hanno chiesto che l'animale venga abbattuto.

LE PROTESTE DEL CODACONS

Il Rottweiler è generalmente un cane docile, amabile e protettivo nei confronti dei bambini della propria famiglia. Se maschio può arrivare a pesare fino a 50 chili, 42 se femmina.
L'istinto alla difesa del territorio e', in questo animale, molto forte e la sua reazione contro quelle che esso percepisce come minacce territoriali puo' essere durissima.

E sulla vicenda interviene anche l'associazione Codacons che tutela i diritti dei consumatori: «il fatto dimostra due cose: la prima e' che non tutte le razze sono uguali come crede la Martini, a cui il
Codacons, non a caso, chiede da mesi di togliere la delega sulla materia, ma che alcune sono talmente potenti e pericolose che devono avere un trattamento speciale e differenziato. La seconda e' che le ordinanze finora fatte, stabilendo solo l'obbligo di guinzaglio e museruola per i cani condotti in luogo aperto al pubblico, non hanno efficacia nelle abitazioni private, dove stabiliscono
solo l'obbligo di una assicurazione».
Il Codacons «chiede da anni di ampliare l'elenco delle 17 razze attualmente considerate potenzialmente pericolose almeno con l'inserimento dei seguenti cani: Mastino napoletano, American Staffordshire Terrier, Staffordshire Bull Terrier, Dobermann, Dogue De Bordeaux, Cane Corso, Mastiff. Quante altre vittime dovremo avere prima il sottosegretario Martini si svegli?»,
conclude il Codacons.

10/11/2008 14.23