Orsogna, è ancora polemica sull’antenna del Polivalente

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

768

ORSOGNA. E’ ancora polemica ad Orsogna, anche dopo la sentenza del Tar, sull’antenna Telecom che non sarà più installata sul centro sportivo.



Secondo il comitato Orsogna Wiva, infatti, «quanto dichiarato dal vice sindaco Fabrizio Montepara non corrisponde al vero».
Le antenne non verranno installate sul Polivalente, «non perchè questa amministrazione comunale si oppone strenuamente ma perchè le lettere con cui il vice sindaco Montepara dava in affitto a Telecom il Centro Polivalente, “non costituiscono titolo valido” come ha affermato il Tar».
Il giorno dopo la sentenza era stato proprio Montepara ad esultare ma il comitato ci tiene a ripristinare la realtà dei fatti.
«E' veramente singolare, forse elettorale», dicono i rappresentanti, «che Montepara, prima progetta di installare le antenne sul polivalente e poi gioisca per il rigetto di tale "progetto" da parte del Tar, addirittura, attribuendosene il merito».
Dopo l'annuncio gioioso della vittoria da parte del vicesindaco il comitato ha tirato fuori le carte che mostrano come il Comune avesse regolarmente stipulato un contratto con la Telecom. E la firma sul contratto era proprio di Montepara.
Il permesso alla Telecom, era stato dato, eccome, ed era stato stabilito anche un canone annuale pari a 23 mila euro.
La Telecom, poi ha presentato il ricorso perché, nonostante la firma si era poi negata l'installazione.
Fondamentale per far indietreggiare il Comune sono state le oltre 840 firme dei cittadini che si sono opposti all'antenna. 10/11/2008 11.14