Antenna Telecom: il Comune di Orsogna vince ricorso al Tar

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

974

ORSOGNA. Per il Tribunale amministrativo regionale è corretta la decisione di negare l'autorizzazione a installare un impianto di telefonia mobile sul Centro polivalente.


La sezione staccata di Pescara del Tribunale amministrativo regionale dell'Abruzzo ha respinto nel merito il ricorso presentato da Telecom Italia contro il Comune di Orsogna.
L'amministrazione pubblica aveva negato l'autorizzazione a installare un'antenna di telefonia mobile sul Centro polivalente, nel centro storico del paese.
A rendere nota «la bella notizia» è stato il vice sindaco, Fabrizio Montepara.
Il Tar ha così certificato la correttezza dell'iter seguito dall'amministrazione comunale. Come previsto, a questo punto, prosegue regolarmente l'iter per la redazione del Piano della telefonia mobile, destinato a disciplinare questo genere di impianti secondo le nuove esigenze e tecnologie, nel pieno rispetto delle norme e di ogni tutela necessaria a garantire la salute dei cittadini.
«E' l'ennesima conferma - sottolinea Fabrizio Montepara - che gli atti compiuti da questa amministrazione comunale sono corretti e trasparenti, volti a garantire unicamente i diritti della pubblica amministrazione e gli interessi dei cittadini. Tutti coloro che hanno sentenziato o alluso a sprechi o gravi responsabilità dell'amministrazione e, in particolare, del vice sindaco, sono tacitati e, una volta per sempre, sono invitati a stare zitti, dal momento che non conoscono le leggi, fanno solo demagogia e non hanno il coraggio di portare fino in fondo le decisioni assunte, solo perché qualcuno in piazza urla, strilla e strepita. Anche da questo episodio - conclude Montepara - si nota la differenza tra chi amministra ottenendo risultati e i professionisti delle polemiche a bocca aperta».
07/11/2008 11.07