Si perdono tra i boschi, salvati dal cane Laras

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

640

L'AQUILA. Quella che doveva essere una tranquilla passeggiata alla ricerca di funghi tra i boschi si è trasformata in una notte da incubo per due escursionisti.

Sabato pomeriggio L.G. di 68 anni e A.C. di 43 anni si sono inoltrati nei boschi del monte Rofano con l'intenzione di raggiungere a piedi l'abitato di Filetto.
Ma girovagando in cerca di funghi i due hanno perso l'orientamento e sono andati fuori sentiero, in una zona pericolosa per la presenza di salti di roccia.
I tentativi di tornare nella giusta direzione sono stati ulteriormente ostacolati dall'arrivo del buio tanto che al tramonto i due hanno deciso saggiamente di chiamare i soccorsi.
A questo punto sono partite in loro aiuto le squadre del soccorso alpino della Finanza, della Forestale e del Cnsas che armati di radio e aiutati anche da una potentissima cellula fotoelettrica dei vigili del fuoco hanno iniziato a setacciare il bosco alla ricerca dei dispersi con i quali, nel frattempo, è stato mantenuto costantemente il contatto con i cellulari.
Il contributo decisivo però è arrivato da Laras, il cane del soccorso della Guardia di Finanza, che ha ricordato a tutti quanto un buon naso sia sempre la migliore di tutte le tecnologie.
Infatti è stato proprio il migliore amico dell'uomo a guidare una squadra di finanzieri dritta verso i dispersi che hanno potuto finalmente tirare un bel sospiro di sollievo.
03/11/2008 15.20