Casoli, auto contro cinghiali: un uomo ferito

Alessandro Biancardi

Reporter:

WhatsApp PdN 328 3290550

Letture:

4847

Casoli, auto contro cinghiali: un uomo ferito
CASOLI. Ieri mattina la Forestale di Casoli ha rilevato un grave incidente stradale, provocato dal passaggio di un branco di cinghiali.
L'incidente è avvenuto domenica scorsa e ha coinvolto la Renault Chamade di L. A., operaio trentatreenne di origini albanesi, lungo la Strada Comunale "Vizzarri", in territorio di Casoli.
Il malcapitato guidatore si è visto ostruire la carreggiata da un branco di cinghiali (circa 10) e, nel tentativo di evitarli, ha perso il controllo dell'autovettura.
L'auto, nell'impatto contro il muretto di calcestruzzo posto lateralmente, si è rovesciata sulla scarpata imprigionando il guidatore all'interno.
Lo sventurato è stato estratto dall'auto e poi soccorso da due automobilisti che lo seguivano e che hanno assistito all'incidente.
L'uomo è stato quindi trasportato al Pronto Soccorso dell'Ospedale Civile di Casoli, dove è stato medicato con una prima prognosi di cinque giorni.
La zona dell'incidente è situata all'interno di un'Area di ripopolamento e cattura istituita dalla Provincia di Chieti, dove evidentemente staziona una numerosa popolazione di cinghiali, ormai diffusi anche nelle zone aperte alla caccia.
«Si è trattato», ha dichiarato il comandante Provinciale del Corpo Forestale dello Stato di Chieti, «dell'ennesimo incidente stradale che ha coinvolto la fauna selvatica, ma questa volta con danni fisici anche alle persone, oltre che alle cose. Spiace rilevare che non esiste una legge che preveda indennizzi per tali danni: la Legge Regionale del 2003 concede rimborsi solo agli agricoltori, per i danni provocati alle loro colture».
In passato, per fatti analoghi, alcuni malcapitati, per avere qualche rimborso, hanno citato in giudizio gli enti locali interessati (Regione, Provincia, Comune, Enti Parco), con conseguenti aggravi di spesa anche per la collettività.
30/10/2008 14.14