Via libera alla nuova caserma dei carabinieri di Pineto

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

782

PINETO. Si è concluso, dopo circa due anni, l’iter burocratico per l’approvazione del progetto di realizzazione di una nuova caserma per la stazione dei carabinieri di Pineto.
Il via libera è arrivato nell'ultimo consiglio comunale ed ora il passo successivo sarà quello di appaltare le opere.
Il Comune di Pineto in questi giorni sta predisponendo il bando per la costruzione dell'opera per la quale è previsto un investimento di poco superiore al milione di euro.
«In questi due anni», ha spiegato il sindaco Luciano Monticelli, «i tecnici hanno dovuto procedere con la stesura del progetto seguendo quelle che erano le prescrizioni e le indicazioni che erano arrivate dagli organi superiori in grado di dare poi l'assenso al piano di intervento. Se oggi siamo in grado di poter appaltare l'opera lo dobbiamo anche all'impegno del vice prefetto Salvatore Marino con il quale abbiamo avuto più di un incontro in Prefettura, con viaggi a Roma nella sede del Ministero dell'Interno».
Il progetto è stato sottoposto all'attenzione dei vertici dell'Arma che hanno dato l'assenso a procedere solo dopo aver accertato il rispetto di tutti i criteri imposti per la sua elaborazione.
L'opera verrà interamente finanziata dall'ex Ira in base ad un accordo di programma sottoscritto a suo tempo con il Comune di Pineto.
La struttura sorgerà in via Filiani, quindi nel centro di Pineto, e avrà un accesso anche dalla variante alla statale Adriatica.
«E' previsto un seminterrato per il rimessaggio delle auto di servizio e dei mezzi privati di proprietà dei militari di stanza alla stazione dei carabinieri di Pineto», ha aggiunto il primo cittadino, «al piano terra ci saranno tutti gli uffici, mentre al primo e al secondo piano ci saranno gli alloggi. Il progetto prevede anche uno spazio verde attorno alla caserma».
Trovato l'accordo anche per la locazione dell'edificio. L'Arma verserà nelle casse comunali circa 38 mila euro l'anno, con un risparmio del 15% circa rispetto al contratto di locazione attuale.
«Quelle somme», ha concluso il sindaco Monticelli, «verranno destinate al sociale. In pratica verranno utilizzate per realizzare tutte quelle iniziative a sostegno delle fasce più deboli».

18/10/2008 12.30