Da Fossacesia la proposta: «parcheggi ai caselli autostradali»

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

3482

FOSSACESIA. Più sicurezza per gli automobilisti che ogni giorno lasciano l'auto in sosta presso il casello autostradale, oggi costretti a parcheggiare alla meno peggio lungo la strada.
Una soluzione alle difficoltà quotidiane viene dalla giunta comunale di Fossacesia, che ha approvato la realizzazione di un parcheggio nei pressi del casello A14 Val di Sangro, nell'ambito del Piano Triennale delle Opere Pubbliche 2009-2011.
L'opera, che il Comune realizzerà con un investimento pari a 400.000 euro, rappresenta anche una idea progettuale da estendere agli altri Comuni in un'iniziativa congiunta per dare risposte efficaci sia contro il "caro – benzina" che contro il "caro – benzene" nelle città.
Oltre a consentire una sosta più sicura per le auto, le aree di parcheggio all'ingresso delle maggiori città abruzzesi potrebbero rappresentare infatti un ulteriore incentivo ad usare i mezzi pubblici per raggiungere il posto di lavoro in centro o, nel caso della Val di Sangro, presso la zona industriale.
«Si parla molto di mobilità sostenibile, ma occorre fornire strumenti operativi perché non bastano i proclami», ha detto il sindaco di Fossacesia Enrico Di Giuseppantonio. «Dobbiamo dare servizi agli automobilisti, promuovendo delle convenzioni con i gestori del trasporto pubblico locale, e offrire una valida alternativa ad entrare in città con la propria auto».
In questa direzione, l'inserimento nel programma triennale delle opere pubbliche di Fossacesia di un'area da destinare a parcheggio nei pressi del casello autostradale, potrebbe essere di riferimento per gli altri Comuni abruzzesi attraversati dalle autostrade, a cominciare dal tratto adriatico che ricade nel territorio della provincia di Chieti.
«Ogni mattina i pendolari e gli studenti arrivano nelle città e si formano file interminabili, che provocano disagi e inquinano l'aria che respiriamo - ha aggiunto Enrico Di Giuseppantonio – A questo proposito, lancio un appello ai colleghi sindaci di Casalbordino, Rocca San Giovanni, Ortona, Francavilla, San Giovanni Teatino e Chieti per aprire un tavolo di lavoro con tutti i soggetti interessati».
L'iniziativa del sindaco di Fossacesia potrebbe confluire in un progetto pilota per la promozione della mobilità sostenibile aperto alla definizione di un accordo di programma con i vettori del trasporto pubblico locale, la Società Autostrade, l'ANAS, la Regione Abruzzo e la Provincia di Chieti.
E' allo studio una calendarizzazione di incontri esplorativi per sondare la disponibilità dei diversi soggetti coinvolti. Nel merito, l'accordo di programma potrebbe essere lo strumento tecnico per reperire fondi ad integrazione delle politiche per la mobilità sostenibile degli enti territoriali e delle aziende interessate da grandi flussi di traffico.
I Comuni possono intanto prevedere la realizzazione di parcheggi nei pressi dei caselli e farsi portavoce delle esigenze delle comunità locali di vedere tutelato il proprio diritto alla salute e alla salvaguardia della qualità di vita.


18/10/2008 9.31