Micron: tagli in vista. Paura per Avezzano

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

4134

Micron: tagli in vista. Paura per Avezzano
AVEZZANO. Micron dovrà procedere ad una riduzione del personale negli Usa del 15% e dovrà operare una riduzione dei costi su tutti gli stabilimenti per sostenere, durante il periodo di congiuntura negativa, la sua posizione nel mercato mondiale.
Queste sono le novità che sono emerse nel corso di un incontro che Fim-Fiom-Uilm provinciali hanno avuto con l' Azienda nella sede di Avezzano.
La riorganizzazione del settore dei semiconduttori, a livello mondiale, vede coinvolta anche la Micron in operazioni di acquisizioni altamente complesse con ricadute su tutti gli stabilimenti.
Molto probabilmente, si afferma nella nota, durante il ponte natalizio, sarà ridotta al minimo la funzionalità dello stabilimento di Avezzano, mettendo quasi tutti i dipendenti in ferie. Si tratta di una situazioni che non si è mai verificatasi nella vita dello stabilimento e che permetterà, sempre secondo i sindacati, di ripartire a pieno regime dal mese di gennaio 2009, con una visibilità delle attività per i successivi sei mesi.
Secondo i sindacati la situazione è «molto preoccupante» e può essere superata solo rendendo credibile ed esigibile il piano di sviluppo.
E' stato richiesto, per il 27 ottobre la riunione del Comitato Strategico per fare il punto sugli impegni di ogni soggetto interessato alla realizzazione del piano di investimento.
«La riunione sarà anche l' occasione per chiedere, alla Regione, di favorire ed organizzare un incontro nella sede del Ministero dello Sviluppo Economico».
Infine, per lunedì 20 ottobre, nella sede della Comunità Montana Marsica Uno di Avezzano, è stata convocata una conferenza stampa per fornire ulteriori notizie.



17/10/2008 9.42