Morta Manuela, la figlia del procuratore Trifuoggi

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

8636

PESCARA. E' morta oggi a 34 anni, dopo una lunga malattia, Manuela Trifuoggi, magistrato a Imperia, figlia del procuratore capo della Repubblica di Pescara, Nicola. SABATO POMERIGGIO I FUNERALI


La notizia è stata data in apertura del convegno nazionale "Giurisdizione e politica tra società e istituzioni", che si sta tenendo in queste ore al Tribunale di Pescara ed è stato osservato un minuto di raccoglimento.
«Manuela Trifuoggi era molto apprezzata per il suo tratto umano e il suo sorriso», ha detto il giudice Ciro Riviezzo, del Consiglio Superiore della Magistratura, ricordando la collega.
Manuela Trifuoggi lascia il marito e due bambini.
Al procuratore e alla sua famiglia le condoglianze di tutta la redazione.

I funerali si terranno sabato 11 ottobre alle 15,30 nella cattedrale di San Cetteo.
Appena si è sparsa la notizia le autorità si sono recate all'obitorio dell'ospedale civile per stringersi intorno al procuratore.

10/10/2008 10.49

«Una persona sempre serena e disponibile, ma allo stesso tempo riservata e dedita con
passione al suo lavoro». E' con queste poche parole che il procuratore capo di Imperia, Bernardo Di Mattei, ha ricordato il sostituto procuratore Manuela Trifuoggi, figlia del procuratore
capo di Pescara, morta stamani dopo una breve malattia.
«Era previsto un epilogo di questo genere - ha aggiunto il procuratore - ma di fronte alla realtà non possiamo che rimanere sotto choc. Era una collega impareggiabile».
Il magistrato, che lascia il marito e due bambini, aveva lasciato il servizio nel novembre dell'anno scorso, dopo aver saputo di essere malata. A febbraio è tornata in servizio per una ventina di giorni, ma poi è stata costretta di nuovo ad abbandonare il campo.

11/10/2008 8.58