Il sindaco di Lanciano incontra la vedova di Piazzolla

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1047

LANCIANO. Incontro questa mattina tra Laura Escalada Piazzolla, vedova del grande maestro Astor Piazzolla e il sindaco Filippo Paolini.
E' apparsa entusiasta e commossa dalla calorosa accoglienza riservatale dalla cittadinanza frentana e dal sindaco Filippo Paolini, la signora Laura Escalada Piazzolla, vedova dell'indimenticabile Astor.
Da 15 anni lei dedica la sua attività di propagatrice del messaggio musicale con l'omonima Fondazione che ha istituito un award internazionale, che in questi giorni, per la seconda edizione fa tappa a Lanciano, nell'ambito del concorso internazionale "La fisarmonica nel mondo".
«E' un grande onore per la città che rappresento», ha commentato il primo cittadino donandole lo stemma di Lanciano e alcuni volumi, ricordando l'indimenticabile figura del grande fisarmonicista scomparso nel 1992 che accompagnò alla fine degli anni '80 la performance della cantante Milva, nell'ambito dell'Estate musicale frentana.
Ambasciatrice tranese nel mondo (un omaggio riservatole dalla città di Trani, nido natio della famiglia Piazzolla, Astor aveva origini italiane), cantante lirica, la signora Laura, che risiede tra Parigi e Buenos Aires, continua a portare alto il nome del marito in tutto il globo.
«Astor è più conosciuto all'Estero che non in Argentina», ha detto, «dove da molti fu considerato un contestatore, un assassino del tango.
La sua musica era ed è una musica per i giovani, una musica che fa restare giovani. I suoi componimenti sono per la gente, per chi si abbandonava e continua ad abbandonarsi alla struggente passionalità malinconica del tango e alla sua immortalità».


08/10/2008 16.06