Rissa per motivi politici: 14 arresti e denunce

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

4504

TERAMO. Una rissa nata, secondo una prima ricostruzione, per motivi politici, ha portato stanotte all'arresto di 14 giovani di eta' compresa tra i 18 ed i 30 anni.
E' accaduto a Teramo. Altre tre persone, tra cui due minorenni, sono state denunciate.
A fronteggiarsi sono stati un gruppo di giovani di destra, vicini a "Casa Pound", che aveva organizzato un aperitivo in un bar del centro storico, e un gruppo di giovani di sinistra che ha raggiunto i "rivali" che in quel momento stavano cenando.
Sul posto sono intervenuti gli agenti della volante, della Digos e i Carabinieri che da tempo, da quando cioe' era comparso su internet un annuncio che avvisava dell'iniziativa, tenevano d'occhio il luogo dell'appuntamento.
All'arrivo delle forze dell'ordine i giovani coinvolti nella rissa hanno cercato di fuggire ma alcuni sono stati bloccati.
Per altri sono ancora in corso le indagini.
Tutti dovranno rispondere di rissa aggravata e due anche di violenza e resistenza a pubblico ufficiale.
Due agenti di polizia, infatti, sono stati medicati al pronto soccorso con prognosi di 7 giorni. Sono stati sequestrati tubi in ferro e un coltello con la lama di 20 centimetri.
Queste le persone arrestate per rissa aggravata a Teramo tra giovani di destra e aderenti a centri sociali e gruppi ultras: Giuseppe Claudio D'Amicis, 19 anni, di Manduria (Taranto), Lucio Casale (18), Antonio Angelone (19), Andrea Crispini (25), Daniele Giampietro (18), Andrea
Borbone (24), Luca Mancini (21), tutti di Pescara; Federico Di
Francesco (23) e Matteo Di Francesco (21), di Teramo; Luca
Ciampaglia (18) di Montesilvano (Pescara); Alessandro Marini
(18), Denis Gimiagliano (20) e Alessandro Marini (18)
di Bellante (Teramo); Loris Santulli (21) di Vasto.

04/10/2008 15.13

AGGIORNAMENTO: ASSOLTI
 TERAMO. Al termine del processo di primo grado tenutosi davanti al giudice Radaelli sono stati assolti a settembre 2009 GIuseppe Claudio D'Amicis, Daniele Giampietro, Tennis Gimignano, Loris Santulli, Alessandro Marini, MAtteo Di Francesco, Federico Di Francesco, Lucio Casale, Luca Mancini con la formula per non aver commesso il fatto.