Rifiuti: sequestro area ferroviaria dismessa nel chietino

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

897

CHIETI. La Forestale di Villa Santa Maria ha notificato a Loredana Di Lorenzo, presidente della Sangritana, il decreto di convalida emesso dalla Procura di Lanciano relativo al sequestro di un terreno privato.
La denuncia è scattata per abbandono e deposito incontrollato di rifiuti pericolosi e non pericolosi in un piazzale della ex Stazione ferroviaria di Civitaluparella.
In precedenza, infatti, a seguito di un servizio per il controllo sull'abbandono dei rifiuti, era stato sequestrato, presso l'ex Stazione Ferroviaria Sangritana "Fallo - Civitaluparella" un terreno privato su cui era presente un cumulo di rifiuti speciali non pericolosi. Dentro erano stati trovati materiale di demolizione di un muro in cemento armato, pezzi di mattoni, pietrisco ed altro materiale edilizio, nonché da rottami ferrosi, tra cui un vecchio palo per l'alimentazione
elettrica della linea ferroviaria.
Nelle immediate vicinanze è stato trovato anche un cumulo di vecchie traversine ferroviarie in legno, classificate rifiuti speciali pericolosi ovvero legno contenente creosoto o da esso
Contaminato. 22/09/2008 11.23

[url=http://www.primadanoi.it/upload/virtualmedia/modules/bdnews/article.php?storyid=16522 ]LA DENUNCIA DELLO SCORSO AGOSTO[/url]