Tornimparte alla scoperta dei gusti d’Abruzzo e del pasticcere del futuro

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

968

TORNIMPARTE (AQ). Il 26, 27 e 28 settembre ritorna, a Villagrande di Tornimparte, la “Ghiottonata d’autunno – Festa della Panonta”.
La manifestazione, organizzata dall'Associazione “Fonte Vecchia”, in collaborazione con la Pro Loco di Tornimparte e' giunta ormai alla 7° edizione.
Tra le specialita' da gustare ci saranno le Panonte di maiale, di Baccala', con il guanciale, ‘ndorata (con l'uovo), la Zuppa contadina e la Polenta oltre che una vastissima varieta' di dolci.
Lo scopo della Manifestazione e' riproporre, e talvolta riscoprire, sapori antichi, propri della nostra Tradizione; questi piatti, un tempo spina dorsale dell'alimentazione delle popolazioni dell'Abruzzo Interno, sono oggi diventati vere e proprie ghiottonerie.
Nella giornata di domenica nel centro storico del Paese rivivranno tradizioni, atmosfere e suoni ormai scomparsi. In particolare si potra' vedere all'opera la filatrice (con telaio d'epoca), il pastore (che fara' rivivere il ciclo di lavorazione del formaggio), il fabbro. Grandi e piccini si cimenteranno in simpatici giochi d'epoca. Allietera' la giornata il Gruppo Corale di Tornimparte, diretto dal M° Santucci, oltre che una nutrita schiera di Organetti.
Fara' da cornice a tutte queste manifestazioni un vasta esposizione di utensili d'epoca realizzata nei punti piu' caratteristici del Paese.
Nell'ambito della festa si svolge il concorso del Pasticciere dilettante, organizzato in collaborazione con l'Accademia Italiana della Cucina e Slow Food, che negli anni precedenti ha visto la partecipazione di oltre 150 concorrenti, provenienti anche da altri comuni e ha visto la riproposizione di dolci antichi del passato della città dell'Aquila.
I dolci sono selezionati da una giuria altamente qualificata e composta da membri dell'Accademia Italiana della Cucina e da esperti Slow Food. Quella di quest'anno è la 4^ edizione “Libero Masi” in memoria dell'avvocato di Nereto (TE), che in qualità di Governatore Slow Food, per l'Abruzzo e il Molise, ha presenziato la giuria nelle prime edizioni precedenti, sostenitore dell'iniziativa ed amico dell'associazione che in questo modo intende mantenere vivo il suo ricordo.
Per le tre serate ci saranno, inoltre, musica dal vivo con balli di gruppo, liscio e latino-americani. A seguire Disco Bar.

PER INFO capecchio@inwind.it

18/09/2008 12.36