Riprende l'attività di Genetica medica dell'Ospedale di Pescara

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

2249


PESCARA. Dopo l'incontro di lunedì sera tra manager Asl Antonio Balestrino, direttore sanitario Stefano Boccabella e Carmine Di Ilio, preside della Facoltà di Medicina della “d'Annunzio”, la crisi dovuta alla mancanza di personale rientra per la disponibilità di Medicina di accollarsi temporaneamente i costi del personale.
Come noto, il professor Giandomenco Palka, dal primo agosto si era trovato senza le tre Biologhe che per anni avevano assicurato il servizio, visto che i finanziamenti del Progetto obiettivo erano esauriti.
Di qui, per l'impossibilità da parte della Asl di assumere personale per le restrizioni del piano di rientro dal debito, lo stop alla Genetica che aveva messo in crisi alcuni reparti e moltissimi utenti privati.
Oggi un comunicato conciliante di Balestrino ed una lettera di buona volontà del professor Palka hanno chiuso la vicenda.
Abile mediatore tra le diverse posizioni, il preside Di Ilio che ha assicurato borse di studio per il personale.
In pratica la “d'Annunzio”, finanziando la ricerca, finanzierà anche l'assistenza sanitaria, in attesa di una soluzione definitiva.
Si tratta, infatti, non solo di “trovare” tre laureati in Biologia, ma di mettere al lavoro non esperti generici, ma con specifica professionalità acquisita sul campo.

16/09/2008 15.27