Parco Sirente: 750 mila euro per recupero beni culturali

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

811

CELANO. Il Parco regionale Sirente Velino al fianco dei Comuni per il recupero e la valorizzazione dei beni culturali, storici e archeologici.

L'Ente parco gira alle amministrazioni locali un corposo pacchetto di finanziamenti,
750 mila euro, frutto dell'intesa siglata con la Regione Abruzzo nell'ambito dell'Apq (Accordo di programma quadro) per il recupero e la valorizzazione del ricco patrimonio artistico, fiore all'occhiello del territorio.
Il piano di interventi, messo a punto con la Regione, interessera' i comuni di musei, castelli, chiese e aree archeologiche dei Comuni di Secinaro, Goriano Sicoli, Tione degli Abruzzi, Ovindoli, Castel di Ieri, Rocca di Cambio, Celano, Fagnano Alto, Molina Aterno, Acciano, Cerchio, Collarmele, Castelvecchio Subequo e Venere di Rocca di Mezzo. Ottenuto il via libera dalla Regione, il consiglio di amministrazione dell'Ente parco ha dato l'ok ai comuni per la redazione delle schede progetto.
«Il pacchetto di interventi in agenda - afferma il presidente del Parco Sirente Velino, Nazzareno Fidanza - e' mirato ad aiutare i Comuni per il recupero e la valorizzazione del patrimonio artistico per stimolare la crescita del turismo culturale in un'area di altissimo pregio ambientale». Parte dei finanziamenti, 70mila euro, restera' nelle casse del Parco regionale per realizzare euro, restera' nelle casse del Parco regionale per realizzare la cartellonistica contenente informazioni sulla storia dei siti storici, culturali e archeologici.
«Il recupero del patrimonio culturale - ha concluso il presidente Fidanza - passa anche attraverso la conoscenza delle ricchezze del territorio. Con questa operazione il Parco Sirente Velino punta
a colmare un vuoto e a incentivare la valorizzazione dei beni culturali». 16/09/2008 11.05