Ispettore Asl Crotone chiede soldi per "coprire" incidente. Arrestato

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

2085

CROTONE. E’ stato arrestato questa mattina dalla squadra mobile di Pescara, coordinata da Nicola Zupo e da quella di Crotone, Rosario Colacino, 52 anni, di Cutro (Crotone).
L'arresto è avvenuto in Calabria, dove l'uomo lavora e risiede. L'intervento della polizia di Pescara, però, è stato fondamentale perché proprio dall'Abruzzo è partita la denuncia.
L'uomo, ispettore della Asl deve rispondere di concussione e distruzione di atti veri.
L'uomo avrebbe chiesto denaro per coprire la pratica di un infortunio avvenuto in un villaggio turistico in provincia di Crotone, il "Blu Village", che fa capo al gruppo di strutture ricettive dell'imprenditore abruzzese Maresca.
L'ispettore avrebbe chiesto denaro - dapprima cinquemila euro e poi duemila - nel corso di due incontri avvenuti con il direttore generale del gruppo, che ha sporto denuncia a Pescara.
Alla consegna dei soldi è intervenuta la polizia che lo ha arrestato in flagranza di reato.
L'uomo è accusato di concussione e distruzione di atti, in particolare un verbale per coprire le responsabilità del datore di lavoro di un operaio che si sarebbe infortunato.
Colacino è stato condotto nella casa circondariale di Crotone.
12/09/2008 14.05