Anche il ministro Gelmini all’inaugurazione del villaggio degli studi

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1830

FOSSACESIA. Domenica 14 settembre 2008 alle ore 17.30, il sindaco di Fossacesia Enrico Di Giuseppantonio, insieme al Ministro Mariastella Gelmini, taglieranno il nastro del primo edificio del complesso scolastico integrato, che ospiterà da lunedì 15 settembre le classi di scuola media.
Ci sarà tutta la cittadinanza, oltre alle scolaresche e ai docenti, alla inaugurazione che segna il coronamento di un sogno, cullato dal 2002 dalla Amministrazione comunale e finalmente avverato con un notevole investimento finanziario che ammonta complessivamente a un milione settecentocinquanta mila euro, di cui 1 milione e 100 mila euro di fondi statali e regionali e 650 mila euro di fondi comunali.

Il progetto del villaggio degli studi di Fossacesia, nato da un accordo tra il Dipartimento Reti, Ambiente e Territorio della Facoltà di Architettura dell'Università G. D'Annunzio di Pescara e l'Amministrazione comunale, fu scelto dalla Regione Abruzzo per una sperimentazione nel campo dell'edilizia scolastica in quanto rappresentava un'innovativa soluzione urbanistica perché prevedeva la realizzazione di diversi edifici per ospitare tutte le scuole (materne, elementari e medie), oltre ai servizi comuni in una sorta di campus all'americana.

Una cittadella dentro la città, che secondo lo studio di prefattibilità curato dall'ateneo pescarese doveva essere localizzata in una zona facilmente accessibile, vicina al centro urbano e immersa in un contesto paesaggistico di pregio. La scelta ricadde su un'area di oltre due ettari lungo viale San Giovanni in Venere, tenendo conto della vicinanza con il centro urbano ma anche con altre strutture di pubblica utilità, come l'area ecologica, il campo sportivo e il nuovo parco pubblico, secondo un preciso disegno urbanistico che dà al viale che porta all'abbazia il valore di asse portante della offerta di pubblici servizi per la comunità.

«Domenica 14 settembre poniamo virtualmente la prima pietra di quello che è già il villaggio degli studenti e che tuttavia dovrà comprendere altre unità per ospitare le scuole elementari e materne e i servizi comuni come mensa, palestra e auditorium. – ha spiegato Enrico Di Giuseppantonio - L'integrazione degli spazi dedicati alle attività complementari alla didattica in aula, del resto, è il valore aggiunto della scelta di accorpare in un unico luogo i diversi edifici scolastici. In questo però la Regione Abruzzo non ha tenuto fede agli impegni perché si è bloccato il canale dei finanziamenti e per ora siamo riusciti a realizzare solo il primo edificio che ospiterà la scuola media».
La manifestazione, che avrà inizio alle ore 17.30, si chiuderà con un recital per pianoforte e voce con Emilio Marcucci (baritono), Giorgia Bertagni (soprano), Giuseppe Luciani (pianoforte).

11/09/2008 12.03