Sanità: al via campagna di vaccinazione contro l'Hpv

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

797

ABRUZZO. Al via la campagna di vaccinazione per la prevenzione delle malattie da HPV (Human Papilloma Virus) e, in particolare, del cancro alla cervice uterina, secondo tumore a livello mondiale per le donne.
Da lunedì, 15 settembre, tutte le Asl abruzzesi saranno pronte a somministrare alle donne, tra gli 11 e i 26 anni, il vaccino, completamente gratuito per le nate nell'anno 1997 e, in regime di versamento preventivo del costo per l'acquisto delle tre dosi (99,33 euro cadauna) alla popolazione femminile fino a 26 anni di età su prescrizione del medico di medicina generale o di specialisti.
Tutti i genitori delle undicenni residenti sul territorio regionale saranno raggiunti da una lettera d'invito della propria Asl a recarsi presso gli ambulatori vaccinali per sottoporre le ragazze alla vaccinazione.
Il vaccino utilizzato dalle locali Aziende sanitarie è quadrivalente e quindi, oltre a proteggere dalle lesioni cancerogene previene, anche altre patologie, come i condilomi genitali, che possono incidere profondamente sulla vita di chi ne è colpito.
L'utilizzo del vaccino, precisano gli specialisti, affianca, ma non sostituisce, lo screening periodico attraverso il PAP test, attualmente raccomandato per le donne di età compresa tra i 25 e i 64 anni, che ha già portato negli anni a una drastica riduzione delle morti, attraverso la diagnosi precoce delle lesioni precancerose e del tumore.
Infine, uno sguardo ai numeri: 500 mila nuovi casi all'anno nel mondo di cancro al collo dell'utero; 25 mila le vittime ogni anno in Europa; 3.500 nuovi casi in Italia ogni anno e 1700 decessi. Il 50% delle donne attive sessualmente si infetta con i ceppi 16 e/o 18.
10/09/2008 12.05