Veterinaria, record di richieste all’Università di Teramo

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1194

TERAMO. Sono state 333 le domande pervenute all’Università degli Studi di Teramo per l’ammissione al Corso di laurea specialistica in Medicina Veterinaria riservata a 67 studenti comunitari e a 5 studenti extracomunitari.
Il numero di domande, cresciuto a ritmo esponenziale negli ultimi anni, attesta la Facoltà di Medicina Veterinaria di Teramo agli standard dei grandi Atenei.
Il numero programmato per i Corsi di laurea specialistica in Medicina Veterinaria è stabilito ogni anno per tutte le Facoltà italiane con decreto del MIUR, il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca. La prova di ammissione al Corso – di contenuto identico su tutto il territorio nazionale e predisposta dal MIUR avvalendosi di un'apposita commissione di esperti – si è tenuta venerdì 5 settembre. Le graduatorie saranno pubblicate entro quindici giorni dalla data dell'esame di ammissione.
«L'aumento considerevole delle domande di ammissione alla nostra Facoltà – ha dichiarato il rettore Mauro Mattioli – oltre ad essere un risultato molto soddisfacente rappresenta un dato particolarmente significativo se consideriamo da un lato la recente istituzione a Catanzaro di un nuovo Corso di laurea specialistica in Medicina veterinaria e, dall'altro, la diminuzione della domanda di immatricolazione che il sistema universitario italiano si trova ad affrontare, a causa del fenomeno del decremento delle nascite. Quindi la capacità attrattiva della Facoltà di Medicina Veterinaria di Teramo attesta la sua immagine consolidata nel panorama italiano e internazionale».
«Il record di domande di ammissione pervenute – ha sottolineato il preside della Facoltà di Medicina Veterinaria Fulvio Marsilio – va a coronare il recente successo della Facoltà, che ha ottenuto l'accreditamento europeo da parte dell'EAEVE (European Association of the Establishments for Veterinari Education) l'Associazione che riunisce tutte le Facoltà di Medicina Veterinaria europee. Tale accreditamento a tutt'oggi – ha concluso Marsilio – è stato concesso solo a 4 delle 14 Facoltà di Medicina veterinaria in Italia».
Per gli appassionati del mondo animale è attivo in Facoltà anche il Corso di laurea di primo livello in Tutela e benessere animale, che forma figure determinanti nella prevenzione di condizioni di stress, sofferenza e malattia degli animali, con competenze che permetteranno di svolgere una attività di ausilio al Medico veterinario, nelle varie attività cliniche, in quelle diagnostiche e nella gestione degli animali ricoverati. Il Corso di laurea in Tutela e benessere animale non prevede l'esame di ammissione e la scadenza per l'immatricolazione è fissata al 5 novembre.
09/09/2008 12.04