Mercato su corso Marrucino, Confcommercio dice sì

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

869

CHIETI. «Ma quale degrado: il ritorno degli ambulanti su corso Marrucino può invece costituire un'importante opportunità di rivitalizzazione del centro storico della città».

Il presidente provinciale della Confcommercio Angelo Allegrino replica così alla lettera aperta inviata al sindaco Francesco Ricci dal coordinatore del Club di Chieti Cristiano Sicari, che aveva bollato come «non opportuna» la proposta – fortemente sostenuta invece da Confcommercio - di far tornare il mercato ambulante nel cosiddetto “salotto buono” della città.
«Pur condividendo – puntualizza Allegrino - le affermazioni circa l'importanza della conservazione e valorizzazione dei luoghi storici della città, corso Marrucino in primis, ritengo che gli ambulanti possano e debbano ritornare con le loro bancarelle lungo il Corso, così come avveniva in passato, perché il mercato rappresenta un modo per attirare il pubblico nel centro cittadino, a beneficio anche dei negozi a posto fisso».
E' ovvio che per Confcommercio il mercato andrà organizzato sulla base di regole precise, prima fra tutte quella della pulizia.
«Gli ambulanti – continua il presidente – si impegneranno a mantenere pulite le aree del mercato in collaborazione con gli addetti comunali. Ci sono anche limiti di spazio da rispettare per ogni bancarella, affinché non si creino problemi di viabilità e intralci per i commercianti a posto fisso. E poi, se una città d'arte del calibro di Firenze può svolgere i mercati in centro, perché non può farlo altrettanto bene una città come Chieti? Rispettando regole e limiti credo ci si possa riuscire».
09/09/2008 9.50