Picchiati e derubati in casa, notte di terrore per marito e moglie

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

873

CELANO (AQ). Una notte da incubo. Tanta paura per una aggressione che li ha colti nel sonno. Le vittime sono due anziani che vivono nei pressi dello stadio comunale. I carabinieri sono sulle tracce dei responsabili.
Quattro uomini, probabilmente stranieri, hanno aggredito e malmenato la scorsa notte marito e moglie. Sono entrati nell'abitazione della coppia riuscendo a staccare l'infisso di una finestra.
Sono penetrati nell'appartamento con un unico scopo: portare via soldi, tanti soldi.
Sono subito corsi in camera da letto dove c'erano i due proprietari di casa, li hanno aggrediti, picchiati per poi legarli con del nastro adesivo per tenerli buoni.
A quel punto hanno chiesto indicazioni su dove si trovasse del denaro da portare via. E la coppia non ha titubato. Ha detto loro dove poter trovare il bottino, probabilmente per evitare conseguenze peggiori. E i ladri sono andati così a colpo sicuro e hanno trovato 50 mila euro in contanti custoditi in casa.
Subito dopo sono fuggiti riuscendo a far perdere le loro tracce.
Ancora sotto shock i due hanno cercato di attirare l'attenzione dei vicini di casa. Hanno cominciato a gridare e chiedere aiuto. Un uomo che stava acquistando delle sigarette in un distributore automatico poco distante li ha sentiti ed è andato a vedere cosa stessa accadendo.
Sul posto è arrivata subito anche una ambulanza. I sanitari hanno medicato l'uomo per una ferita alla fronte. I carabinieri coordinati dal capitano della compagnia di Avezzano Michele Borrelli hanno avviato le indagini del caso.
Secondo la testimonianza degli anziani coniugi ad agire potrebbero essere stati quattro stranieri.
01/09/2008 12.25