Nasce l'alloggio per disabili "Dopo di noi". Sabato la prima pietra

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

1125

PESCARA. Un sogno che diventa realtà: una casa che si prenderà cura dei disabili quando non avranno più il sostegno di una propria famiglia.


È il sogno che si realizzerà nei prossimi mesi a Pescara, all'interno del Parco del Sorriso di via Bernini (angolo via Caravaggio), dove sorgerà la Comunità alloggio polifunzionale per disabili "Dopo di noi" dell'Anffas, l'associazione nazionale di famiglie con figli disabili.
La posa della prima pietra avverrà domani, sabato 26 luglio, alle 18.00 presso il Parco del Sorriso, nell'ambito di una cerimonia alla quale parteciperanno Roberto Speziale, presidente nazionale dell'Anffas, Emilio Rota, presidente della Fondazione "Dopo di noi", Maria Pia Di Sabatino, presidente Anffas Pescara, e varie autorità in rappresentanza degli enti che hanno reso possibile l'avvio dei lavori.
Tra queste anche la Regione Abruzzo (Direzione Qualità della Vita, Beni ed attività culturali) e la Fondazione Pescarabruzzo, che hanno stanziato appositi fondi, e il Comune di Pescara, che ha concesso il terreno e il fabbricato che verrà ristrutturato e ampliato.
«Il progetto – spiega Maria Pia Di Sabatino, presidente Anffas Pescara
- sembrava irraggiungibile ma ora diventa realtà grazie agli enti sostenitori e a quanti vorranno dare il loro contributo. A loro va il nostro grazie di cuore: con questa opera, i disabili potranno affrontare con più amore e serenità il loro futuro».
La struttura si svilupperà su due livelli. Al primo, oltre alla mensa, sono previsti la sala polifunzionale, le sale mediche, i laboratori e la palestra; al secondo livello saranno realizzate sette camere con bagno, una stanza per il personale di assistenza, un ambito per un pronto intervento medico, un salone destinato a momenti di incontro per attività rilassanti e ricreative, gli uffici e una bella terrazza sul parco.



25/07/2008 14.03