L’Università di Teramo si dà all’ippica

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

806

TERAMO. Una convenzione a firma del rettore dell’Università degli Studi di Teramo Mauro Mattioli, e dell’amministratore delegato della Ippoinvest, Vanni Parenti, dà inizio ad una collaborazione tra le strutture didattiche e di ricerca dell’Università e il sistema ippico regionale.

L'originale iniziativa tra l'Ateneo teramano e l'Ippodromo d'Abruzzo, che non ha precedenti in Italia, nasce principalmente per le competenze della Facoltà di Medicina Veterinaria nelle attività diagnostiche e nel settore della tutela e del benessere animale.
«All'interno delle scuderie di San Giovanni Teatino – ha dichiarato il Rettore – saremo a servizio dei veterinari dell'Ippodromo, dei cavalli e degli allevatori. Per eventuali cavalli infortunati o per i quali si richiede un intervento clinico, assicureremo il trasferimento degli animali presso le strutture ospedaliere della Facoltà o nella nostra azienda agricola di Chiareto, dotata di attrezzature di particolare ed esclusivo interesse ippiatrico, quali ad esempio, il treadmill».
Oltre all'area medico veterinaria, la collaborazione prevede anche l'impegno di altri settori di ricerca dell'Università di Teramo, in particolare quelli della comunicazione e del management turistico-sportivo.
«Il contesto paesaggistico dell'ippodromo e la sua struttura moderna e polivalente – ha aggiunto Mattioli – si prestano a progetti di ricerca finalizzati alla valorizzazione dell'impianto e al suo utilizzo per attività collaterali di pregio che vanno dalla realizzazione di pacchetti turistici, alla promozione di attività ricreative, culturali e divulgative, dalla gestione di un maneggio di cavalli e progetti collegati quali l'ippoterapia, all'organizzazione di eventi sportivi presso le strutture dell'ippodromo».
La collaborazione tra Ippodromo d'Abruzzo e Università di Teramo, aggiunge un tassello al progetto di rilancio della struttura di San Giovanni Teatino, portato avanti dall'amministratore delegato di Ippoinvest, Vanni Parenti, che prevede un incremento delle attività all'interno dell'ippodromo.
«L'Abruzzo – osserva Vanni Parenti – registra, accanto alla consolidata e diffusa tradizione delle discipline equestri, il progressivo sviluppo dell'attività di allenamento e agonistica dell'ippodromo di San Giovanni Teatino. Un collegamento funzionale con la Facoltà di Medicina Veterinaria di Teramo rappresenta pertanto un'esigenza e un'importante occasione di reciproca sperimentazione».
«Nelle scuderie dell'ippodromo – prosegue Parenti – sarà presto operante un centro diagnostico collegato alla Facoltà di Veterinaria in grado di soddisfare al meglio le necessità dei cavalli ivi ospitati, ma anche quelle dei molti operatori ippici dell'area Chieti-Pescara».

25/07/2008 12.40