Latitante dal 2000, polizia arresta pluriomicida albanese

Alessandro Biancardi

Reporter:

Redazione PdN

Letture:

982

L’AQUILA. E’ stato arrestato questa mattina dalla squadra mobile dell’Aquila Selman Lika, latitante albanese. La polizia di tutto il mondo lo stava cercando dal 2000.
Le ricerche negli ultimi otto anni non si erano mai fermate, oggi finalmente la svolta grazie agli agenti della squadra mobile dell'Aquila.
Prima di finire in manette l'uomo ha escogitato un estremo tentativo di farla franca: si è nascosto sotto il letto.
Lika è accusato di duplice omicidio e duplice tentato omicidio per fatti accaduti il 28 febbraio del 1998.
Proprio in quel giorno Lika ha ucciso, nel suo paese d'origine a seguito di un diverbio avuto per futili motivi riguardanti la proprietà di un terreno, due suoi connazionali e ne ha feriti altri due.
La polizia albanese non era riuscito a fermarlo, l'uomo, invece, era scappato alla volta dell'Italia. Su di lui pendeva un mandato d'arresto internazionale.
Quando questa mattina la polizia aquilana ha rintracciato la sua abitazione lui ha tentato una volta ancora di farla franca.
Ma questa volta non ci è riuscito: l'uomo, infatti si è nascosto sotto il letto ma è stato subito arrestato. Lika era ricercato anche per detenzione illegale di armi.

23/07/2008 11.22